X Factor 2020, grande successo per la prima puntata

Ottimo esordio per X Factor 2020: nella prima puntata i giudici e gli aspiranti concorrenti hanno convinto il pubblico a casa

È partita la macchina di X Factor 2020: nuova giuria con le new entry Emma ed Hell Raton e i ritorni dei due veterani Manuel Agnelli Mika; nuovo studio e nuovo tavolo a forma di X, ma soprattutto nuovi talenti, valutati dai 4 in una dimensione più intima in cui l’assenza di pubblico ha fatto sì che le Audition diventassero delle “one-to-one” con al centro di tutto la musica nella sua essenza. L’esordio televisivo dello show di Sky prodotto da Fremantle, ieri sera su Sky Uno/+1 e on demand, ha totalizzato 824.000spettatori con il 3,1% di share – un debutto in linea con il dato pay della finale della scorsa edizione, il grande show andato in onda dal Forum di Assago, che aveva toccato 834mila spettatori e il 3,7% di share.

CLICCA QUI: Cosa è successo a X Factor ieri sera in 4 minuti: la prima puntata di Audizioni. VIDEO

X Factor 2020, le foto della prima puntata di Audizioni

Ottimo il sentiment sui social, dove la prima puntata di #XF2020 ha totalizzato 341.600 interazioni totali in rilevazione linear (che salgono a 442.300 considerando tutta la giornata di ieri), risultando primo contenuto della giornata per numero di interazioni (eventi sportivi esclusi). Su Twitter l’hasthag ufficiale #XF2020 ha aumentato le sue citazioni del 31% rispetto all’anno scorso, entrando così nei Trending Topic Worldwide e arrivando così alla prima posizione nella classifica dei TT Italia dove è rimasto dalla serata di ieri fino a questa mattina. Nei TT sono entrati anche i quattro giudici Emma, Hell Raton, Manuel Agnelli e Mika

CLICCA QUI: X Factor al via, i nuovi giudici si raccontano a Sky TG24: le interviste. VIDEO

Apprezzamenti per i quattro giudici, capaci di formare secondo tutti un gruppo già coeso e che funziona, per Alessandro Cattelan confermatissimo padrone di casa ma anche per i ragazzi arrivati davanti al tavolo: applauditissime molte delle loro esibizioni, più intime ma per questo anche più calde e sentite. Come la 16enne Casadilego, al secolo Elisa, arrivata timidamente in studio con i suoi capelli colorati tra il verde e l’azzurro e una chitarra in mano, capace però di far commuovere Manuel Agnelli con la sua versione di “A Case of You”, di Joni Mitchell. 

CLICCA QUI: X Factor, Elisa (alias Casadilego) commuove Manuel Agnelli con A Case of You

Oltre a proposte più particolari e inedite per X Factor, come il J-Pop delle Honey Hime, colpisce quest’anno la quantità di pezzi inediti o “riscritti” presentati al cospetto dei giudici. Come quello Francesco, il 21enne di origini livornesi ma trasferitosi 3 anni fa a Londra che si è presentato dicendo: «Per me i vestiti non hanno un’identità di genere, sono pezzi di tessuto. Quando io mi metto un vestito mi sento sicuro di me, mi sento libero, mi sento bello». Il suo inedito “South Dakota” ha convinto e ottenuto, tra le altre, anche le belle parole di Emma, secondo cui con il suo spirito Francesco potrebbe «combattere le battaglie anche per gli altri perché in questo Paese c’è veramente bisogno di gente in prima linea che ci mette la faccia e che ha qualcosa da dire». O come il pezzo di Huma, al secolo Giovanni Humareda, che ha portato il suo inedito “Sorry Mama” proprio per chiedere scusa a sua madre, presente peraltro dietro le quinte, per i tanti sbagli da lui commessi nel corso degli anni: per lui 3 sì e un no “di incoraggiamento” da parte di Hell Raton. O, infine, come il mash-up dei fratelli tha Supreme e Mara Sattei con “Grazie a Dio/Nuova Registrazione 326” presentato dalla 22enne Mydrama, e accolto con emozione da tutti i giudici, soprattutto Hell Raton.

Fonte : Sky Tg24