IG Nobel 2020, premio satirico a leader mondiali per la gestione della pandemia Covid-19

Il riconoscimento satirico è stato assegnato ai leader mondiali perché “hanno dimostrato che il loro potere può avere un effetto più immediato sulla vita e sulla morte più di quanto non possano fare scienziati e medici”

Il premio IG Nobel è un riconoscimento di natura satirica che ogni anno viene assegnato alle ricerche scientifiche più strane e divertenti, che fanno sia ridere che riflettere. Quest’anno gli organizzatori hanno deciso di assegnarlo a leader politici come Jair Bolsonaro, Boris Johnson, Narenda Modi, Dondald Trump, Vladimir Putin e Recep Tayyip Erdogan. La motivazione? “Durante la pandemia i politici premiati hanno dimostrato che il loro potere può avere un effetto più immediato sulla vita e sulla morte più di quanto non possano fare scienziati e medici”, spiegano gli organizzatori. Gli IG Nobel sono assegnati dalla rivista Annals of Improbable Research, grazie al finanziamento delle associazioni di Fantascienza e degli studenti di Fisica dell’Università di Harvard.

Le altre ricerche premiate

A causa della pandemia di coronavirus Sars-CoV-2 (segui la DIRETTA di Sky TG24), la premiazione non si è svolta, come di consueto, presso il teatro Sanders dell’Università di Harvard, ma è stata condotta interamente online. Tramite un simpatico video, gli organizzatori sono riusciti a replicare l’atmosfera surreale che caratterizza l’evento, arrivando persino a creare l’animazione dell’interno del teatro con un pubblico di insetti entusiasti. Proprio i piccoli invertebrati sono stati il tema dell’edizione 2020 degli Ig Nobel, anche se, a conti fatti, solo una delle ricerche premiate è in linea con questo argomento: è quella che ha determinato sperimentalmente come cambia la forma di un lombrico quando lo si fa vibrare ad alte frequenze. A questo studio hanno preso parte anche dei ricercatori italiani, assieme a colleghi provenienti dal Brasile, dalla Polonia e dagli Stati Uniti. Un’altra ricerca premiata ha cercato di quantificare la relazione tra la disparità nel Pil di alcuni Paesi e la quantità media di baci sulla bocca. Anche questo studio porta alcune firme italiane. I vincitori sono stati premiati con un biglietto da dieci trilioni di dollari dello Zimbabwe e una scatola da montare che su uno dei lati riporta le istruzioni per il montaggio.

Fonte : Sky Tg24