Twitter alza le difese degli account dei politici

In vista delle elezioni presidenziali statunitensi, il social network rafforza la protezione degli account dei politici per evitare attacchi come quello di luglio

Notifica in-app dell’aumento della sicurezza del profilo Twitter (foto: Twitter)

Twitter ha annunciato nuove misure di sicurezza per gli account dei politici di alto profilo, da adottare prima delle elezioni presidenziali statunitensi di novembre. “A partire da oggi, questi account verranno informati tramite una notifica in-app da Twitter di alcune delle misure di sicurezza iniziali dell’account che richiederemo o raccomanderemo vivamente in futuro”, scrive il team di sicurezza sul blog della società.

Il social network ha spiegato che i funzionari dell’esecutivo, i membri del Congresso, gli impiegati delle campagne politiche, i principali organi di stampa, i giornalisti politici e altri funzionari governativi saranno spinti ad adottare misure di sicurezza rafforzate prima delle elezioni.

Nei prossimi giorni il social network abiliterà automaticamente una protezione aggiuntiva quando si re-imposta una password, consigliando l’attivazione dell’autenticazione a due fattori e suggerendo di inserirne una complessa quando i sistemi la riconoscono come troppo semplice.

Twitter afferma che continuerà a notificare a questi account ulteriori misure che possono adottare per proteggere i loro account con l’avvicinarsi delle elezioni di novembre. Inoltre verranno implementate ulteriori misure di sicurezza interne, inclusi nuovi metodi di risposta ad attività sospette e un rapido recupero dell’account in caso di violazione.

Anche se richiediamo che alcuni account lo facciano data la sensibilità unica del periodo elettorale, tutti su Twitter possono trarre vantaggio da queste misure di sicurezza”, commenta il team di Twitter Safety nel blogpost.

L’attenzione alla sicurezza degli account di altro profilo da parte di Twitter è figlia della recente violazione subita dal social network che è stata sicuramente una delle più ampie e gravi mai subite dall’uccellino azzurro. A luglio account appartenenti a personalità politiche democratiche del calibro di Barack Obama, Joe Biden e Michael Bloomberg hanno infatti subito una violazione per essere utilizzati in una massiccia truffa di bitcoin. Questa stretta sulla sicurezza sembra essere un nuovo sforzo di Twitter per impedire che episodi del genere si ripetano nuovamente, soprattutto a ridosso delle prossime elezioni presidenziali statunitensi.

Fonte : Wired