San Gennaro ha il suo liquore, la nuova linea di Alma De Luxe dalle tre facce

Nero come la lava, rosso come il sangue, giallo per omaggiarne la faccia ‘ngialluta, il colore assunto dalla sua statua di bronzo con il passare del tempo. Nasce così il liquore di San Gennaro, l’ultima creazione di Luisa Matarese, ideatrice e cuore pulsante di “Alma De Lux”, un laboratorio artigianale a San Giorgio a Cremano che produce alcolici in un mix unico di passione, genuinità, sapori e, soprattutto, stile. Faccia Gialla è l’ultima creazione, una serie di tre liquori per gli appassionati del gusto. I liquori Alma De Lux sono figli di un’idea, che ha messo insieme l’autenticità della sostanza con l’originalità della forma: l’autenticità dei sapori di una terra incontaminata racchiusi nell’originalità di bottiglie, tanto eleganti da trasformarsi anche in regali di grande pregio. E quelle dalle sembianze di San Gennaro, con tanto di busto e copricapo sono un inno al patrono della città di Napoli. Lo stesso busto che nel 1631 fermò miracolosamente la lava che stava per distruggere la città. Il tappo a forma di “mitra” contenente il liquore simboleggia l’ampolla che contiene il sangue di San Gennaro, lo scrigno osservato da tutti i fedeli al Duomo di Napoli in attesa che il sangue si sciolga.

Dietro la bottiglia dalle sembianze di San Gennaro si cela una scelta accuratissima di aromi e spezie pregni di simbologia.

Il liquore nero è un concentrato di liquirizia purissima, talmente materica e opulenta che sembra quasi si possa masticare, rappresenta la lava, la stessa lava che il 16 dicembre del 1631, ormai alle porte della città stava per distruggere Napoli, è cosa nota che la lava fu fermata da San Gennaro.  

Il liquore rosso, come il sangue che simboleggia il miracolo è un concentrato di cannella, speziata e profumata capace di risvegliare i sensi. Si racconta, a tal proposito, che i napoletani portarono in processione le ampolle del sangue con il busto del Santo Protettore al ponte dei Granili, l’attuale ponte della Maddalena. Il sangue si sciolse e il magma si arrestò improvvisamente risparmiando la città.

Il liquore giallo, l’originale Camolime, un misto di camomilla e lime, è invece un omaggio al celebre pseudonimo di San Gennaro, “FacciaGialla” nomignolo utilizzato dai partenopei veraci che si rifanno bonariamente al colore bronzeo del volto della statua portata in processione.

I liquori Alma De Lux sono figli di un’idea, che ha messo insieme l’autenticità della sostanza con l’originalità della forma: l’autenticità dei sapori di una terra incontaminata racchiusi nell’originalità di bottiglie, tanto eleganti da trasformarsi anche in regali di grande pregio. Luisa Matarese, “anima” di Alma De Lux, va alla ricerca degli ingredienti maturi (piante e frutti coltivati senza sostanze chimiche, radici) per trasformarli e combinarli in prodotti artigianali unici, senza addensanti aggiunti: oltre quaranta gusti, tra cui  liquori al Cigarro, pomodoro del piennolo, chinalime, zafferano, curcuma, bacche di goji , zenzero, e tanti altri elisir del gusto.

Fonte : Affari Italiani