Choc sulla linea ferroviaria: uomo trovato morto dissanguato accanto ai binari

Lo hanno trovato morto dissanguato con i piedi recisi accanto i binari del treno. La macabra scoperta è stata fatta da una passante che ha notato il corpo di un uomo fermo vicino la linea ferrata dal ponte ferroviario che si trova al chilometro 41 della via Appia, nel territorio di Velletri.

Allertati i soccorritori gli stessi hanno fatto poi la scoperta del cadavere di un uomo. I fatti sono avvenuti intorno alle 9:30 di giovedì 17 settembre nell’area di interscambio dei binari della tratta ferroviaria Ciampino – Velletri, poco distante dalla stazione del Comune dei Castelli Romani.

Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti della Polizia Ferroviaria che, dopo aver predisposto lo stop alla linea regionale, hanno cominciato gli accertamenti. In particolare la vittima, presumibilmente un cittadino indiano di età compresa fra i 40 ed 45 anni, trovato senza documenti ed ancora non identificato, è stato trovato con i piedi recisi, forse dopo essere stato investto da un treno.

Resta da comprendere cosa sia realmente accaduto, sia macchinisti che capotreno, in transito con i convogli su quel tratto di binari, non si sarebbero accorti di nulla. Inoltre la donna che ha notato per prima il corpo accanto i binari ha riferito che al passaggio del treno (avvenuto intorno alle 9:30) l’uomo è rimasto fermo immobile accanto il convoglio in transito. 

Al fine di permettere l’intervento dell’Autorità Giudiziaria la linea Ciampino – Velletri è stata interrotta dalle 9:40 tra Lanuvio e Velletri con il traffico ferroviario tornato regolare a partire dalle 13:50 circa.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

I treni hanno subito rallentamenti fino a 30 minuti per  6 treni regionali mentre altri 6 regionali sono stati limitati nel percorso e autosostituiti. 

Fonte : Roma Today