Il cubo di Rubik connesso per sfidare gli altri in velocità

Connected Cube si può collegare da remoto alla piattaforma globale con oltre 47mila utenti

Connected Cube(Foto: Connected Cube)

Una volta acquisita la capacità di risolvere un cubo di Rubik attraverso i metodi ben noti, la successiva sfida sta nel completare il rompicapo nel minor tempo possibile. La disciplina ha un suo nome specifico ossia speedcubing e raccoglie a sé veri e propri fenomeni in grado di allineare le facce del medesimo colore a velocità pazzesche.

L’attuale record del mondo appartiene al cinese Du Yusheng che ha fermato il cronometro ad appena 3,47 secondi al torneo Wuhu Open 2018. Così come la grande maggioranza delle manifestazioni in giro per il mondo, anche la Rubik’s World Cup è stata resa virtuale e per offrire uno strumento in grado di connettere da remoto i campioni per le sfide di speedcubing è stato creato uno speciale cubo connesso, che è acquistabile da qualsiasi appassionato. Si chiama Connected Cube.

Assieme all’alternativa GoCube (meno performante e più didattico), anche Connected Cube si può collegare alla Rubik’s Arena ovvero una una enorme community di 47.000 giocatori che annoverano appassionati amatoriali e campioni rinomati. Sarà proprio con questi due speciali cubi che si terrà l’edizione 2020 della coppa del mondo, dalle qualificazioni del 15 agosto alla finale del 7 novembre.

Rispetto a un cubo tradizionale, Connected Cube è più pesante e conta su meno magneti per fare spazio alla componentistica che lo connette via bluetooth allo smartphone a sua volta agganciato al network globale. Accogliendo l’elettronica ed essendo meno leggero va da sé che rende la risoluzione un po’ più lenta rispetto al cubo standard, quindi sarà molto difficile che qualcuno batterà il record di Du Yusheng quest’anno. La vendita al pubblico del gadget partirà dal 18 agosto.

Per la cronaca, la risoluzione del cubo di Rubik più veloce di sempre spetta all’intelligenza artificiale creata dall’Università della California che ha stabilito una media di circa 1,2 secondi e appena 20 mosse. Per chi volesse imparare l’arte del cubo, ecco alcuni metodi di risoluzione.

Fonte : Wired