Polestar 2: tutto quello che devi sapere sulla rivale di Tesla

Tra le rivali più temibili per Tesla Model 3, ha recentemente debuttato in Europa con un prezzo molto interessante

(Foto: Polestar)

Il primo esemplare di Polestar 2 è stato consegnato partendo dal mercato di casa, quello svedese, lo scorso fine luglio dando ufficialmente il via alla sfida diretta con Tesla e la sua Model 3 con la quale si pone in competizione esplicita. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questa performante auto elettrica dotata di doppio propulsore e di batteria dalla lunga durata in grado di arrivare fino a 500 km di autonomia.

Il progetto Polestar è stato affidato al ceo Thomas Ingenlath che si è occupato finora del design dei veicoli Volvo, colosso svedese a capo di questo progetto di Ev moderna e competitiva. La produzione di questa fastback è iniziata lo scorso marzo 2020 nello stabilimento cinese di Luqiao dove già si sfornano modelli Volvo XC40, Lynk & Co 01 e Lynk & Co 02 che condividono la stessa piattaforma modulare (Cma). Facciamo il punto su design, scheda tecnica, tecnologie, prezzo e l’inevitabile confronto con la rivale Tesla.

Il design di Polestar 2

polestar 2(Foto: Polestar)

Quel che balza subito all’occhio osservando Polestar 2 è un certo minimalismo sia degli esterni sia degli interni. Si presenta come una crossover berlina con una carrozzeria levigata, ampio tetto panoramico con effetto sospeso grazie ai montanti neri e una leggera coda.

Sono cinque le porte, il doppio motore è montato nella parte anteriore del veicolo mentre la porzione anteriore è caratterizzata da un montante di grandi dimensioni e i led uniti in una striscia senza soluzione di continuità. Le dimensioni di Polestar 2 sono di 4,6 metri di lunghezza. 1,95 metri di larghezza e 1,478 metri di altezza.

Se gli esterni sono tutto sommato godibili, ma piuttosto standard, si è prestata molta più cura negli interni con la scelta di materiali vegani (ottenuti senza crudeltà sugli animali) e a basso impatto ambientale oltre che uno stile che la stessa Polestar definisce come avant-gard.

Lo spazio a disposizione per bagagli e oggetti è di 440 litri dei quali 405 nel bagagliaio e 35 litri nel cofano.

La scheda tecnica di Polestar 2

polestar 2(Foto: Polestar)

La scheda tecnica di Polestar 2 è di alto livello grazie alla presenza di due motori elettrici in grado di sviluppare una potenza complessiva pari a 408 cavalli (300 kW) con il supporto di una prestante batteria da 78 kWh che spinge l’auto fino a 500 chilometri di autonomia, un limite che assai sensibile; il valore della coppia è di 660 Nm. L’accelerazione va da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi, fino ai 200 km/h in 18,3 secondi e una velocità di punta di 210 km/h. Valori che permettono una guida sportiva senza esagerare.

Quali sono le differenze tra Polestar 2 e Tesla Model 3? Le dimensioni sono del tutto paragonabili, con Polestar soltanto 10 centimetri più corta. Tesla è più veloce sullo scatto 0-100 km/h con 3,1 vs 4,7 secondi

La tecnologia a bordo

polestar 2 tecnologie(Foto: Polestar)

Non può mancare un ricco parterre tecnologico a bordo a partire da un ampio schermo touchscreen da 11 pollici montato in plancia per il controllo totale della multimedialità e per l’accesso alle varie applicazioni. Polestar racconta sul sito ufficiale come la vettura sia in grado di comprendere in modo fluido le conversazioni per comandi vocali naturali e sicuri.

Si legge anche come Polestar 2 sia “La prima auto al mondo con un infotainment system mosso da Android con già inclusi Google Assistant, Google Maps e Google Play Store” per un’esperienza del tutto paragonabile a quella del proprio smartphone. Infine, l’audio è stato sviluppato in collaborazione con Dirac e Harman Kardon.

I prezzi e la disponibilità per l’Italia

Al momento è possibile ordinare la versione full optional a un prezzo di 59.900 euro, ma l’Italia non è per ora inclusa nei paesi interessati dal lancio.

Fonte : Wired