Dipendente delle Poste contagiata a Palermo, 50 addetti in quarantena

Attenzione massima a Palermo dove un caso di coronavirus registrato nel grande Centro meccanico di smistamento delle Poste di via Ugo La Malfa ha fatto scattare immediatamente una indagine epidemiologica per capire se ci si possa trovare di fronte a un nuovo focolaio. Come rivela Repubblica, ad essere stata contagiata infatti è una dipendente delle Poste addetta al centro smistamenti in cui lavorano altre decine di persone. Dopo aver saputo del caso, l’azienda ha subito preso provvedimenti segnalando all’azienda sanitaria competente tutti i colleghi a contatto diretto con la donna che ora saranno sottoposti ai controlli del caso.

In tutto si tratterebbe di una cinquantina di persone in tutto su cui ora saranno eseguiti i tamponi per accertare eventuali altri contagi. Sono stati tutti messi in smart working in attesa di conoscere gli esiti degli esami. La scoperta del caso risale alla giornata di lunedì dopo che la donna ha accusato alcuni malori riconducibili al covid. Le condizioni di salute della donna comunque non sarebbero preoccupanti e non è stato necessario il ricovero ospedaliero. Il centro di smistamento postale comunque proseguirà la normale attività attraverso il richiamo di dipendenti da altre sedi. “L’azione dell’azienda ha evitato altri possibili contagi ma l’Asp ancora non ha dato alcuna risposta, quando invece avrebbe già dovuto attivarsi per fare i tamponi ed evitare che un servizio pubblico possa subire rallentamenti”, ha sottolineato al quotidiano il sindacalista Maurizio Affatigato.

Fonte : Fanpage