Tartare di scottona ritirata dagli scaffali per la presenza di salmonella

Un nuovo avviso di ritiro immediato di prodotti alimentari dagli scaffali dei negozi è stato diffuso nelle scorse ore dal Ministero della salute per alcune confezioni di tartare di bovino adulto scottona. Il ritiro, disposto come sempre in via precauzionale dallo stesso produttore, è scattato a causa di un possibile rischio microbiologico per i consumatori. In particolare, come si legge nell’avviso pubblicato sul portale del ministero nella sezione dedicata agli avvisi di sicurezza e Richiami di prodotti alimentari da parte degli operatori, il richiamo dell’intero lotto è stato necessario per la presenza di Salmonella spp in alcuni campioni analizzati della carne confezionata.

Come recita l’avviso che risale al 7 agosto scorso ma pubblicato dal ministero solo lunedì, a essere interessate dal richiamo sono alcune confezioni da 200 grammi di Tartare di Bovino adulto – scottona prodotte per Lidl Italia dall’azienda Marfisi Carni srl nello stabilimento Contrada Paglieroni a Treglio, in provincia di Chieti, (codice identificativo IT S2X49 CE) e vendute nei negozi della stessa catena di supermercati. In particolare il richiamo riguarda le confezioni di carne con il numero di lotto 507007 e data di scadenza fissata al 14 agosto 2020. Come sempre in questi casi il produttore ha già ritirato le confezioni interessate ma per chi avesse già acquisto il prodotto con lotto e scadenza indicati sopra l’invito e a non consumarlo e a riportarlo al punto vendita per il rimborso che avverrà anche senza la presentazione dello scontrino.


Fonte : Fanpage