A  Firenze per Ferragosto tornano i turisti europei

AGI – Mascherine e distanziamento sociale per i turisti che sono tornati ad animare il centro di Firenze. E’ così che la città accoglierà i visitatori anche nel weekend di Ferragosto, nonostante le preoccupazioni per il repentino aumento dei contagi da Covid . Sono stati 61 i casi rilevati domenica, ma l’allarme che sembra già rientrato con i soli 8 casi di oggi. 

Lunghe file davanti ai musei e monumenti

Firenze, in prima linea nelle richieste di aiuto a favore delle città d’arte promosse dai sindaci al Governo, in questi giorni ha rivisto il suo centro popolarsi: turisti esclusivamente europei, piccoli gruppi, coppie o famiglie, hanno comunque dato vita a lunghe file davanti ai monumenti più importanti come il duomo. Colpa delle stringenti norme di sicurezza e degli ingressi contingentati, più che del numero di visitatori, ben lontano dalle cifre pre Covid.

Norme osservate scrupolosamente anche in bar e ristoranti 

Norme applicate puntualmente, non solo dai grandi musei, primi fra tutti gli Uffizi, dove adesivi sul pavimento sono stati posti davanti ai più importanti capolavori per garantire il distanziamento di chi li vuole ammirare, ma anche dai tanti bar e ristoranti che in centro accolgono i turisti in sicurezza. E che sono osservate scrupolosamente, come confermano i dati sui controlli effettuati dalle forze dell’ordine: da inizio luglio, per circa un migliaio di persone e un centinaio di attività commerciali controllate quotidianamente, le infrazioni rilevate sono state minime.

Resta l’allarme per la ‘movida’ 

Se l’allarme per il virus sembra non riguardare gli stranieri e chi lavora con il turismo, diverso è il discorso per la movida cittadina, che nelle scorse settimane aveva destato molte preoccupazioni per il rischio di una ripresa dei contagi. Una preoccupazione a cui l’amministrazione comunale ha risposto con una stretta sui controlli e con l’offerta di test sierologici direttamente nei luoghi più frequentati nella città.

Con agosto l’allarme sembra rientrato, complici le tante partenze che hanno ridotto sensibilmente il numero dei fiorentini. Anche molte attività commerciali approfitteranno per una breve vacanza, soprattutto nel centro storico. Nel resto della città, secondo Confesercenti, molti abbasseranno le saracinesche solo per pochi giorni: secondo le stime dell’associazione, negli ultimi 14 anni le ferie d’agosto dei commercianti del settore alimentare si sono più che dimezzate passando da una media di 20 giorni a quella attuale di 7/10 giorni: quest’anno causa il post lockdown, questo dato si è ulteriormente abbassato a 5/7 giorni. 

Fonte : Agi