Atac, al via i rimborsi degli abbonamenti: assalto al sito. Oltre un’ora di coda virtuale per fare domanda

Alle ore 15 e 15, gli utenti in coda sono 11mila e cinquecento. Tempo di attesa, si legge sul portale, “più di un’ora”. È partito questa mattina alle 11 l’assalto al sito internet di Atac (a questo link) per chiedere i rimborsi degli abbonamenti non utilizzati durante il periodo del lockdown. Dopo mesi di attesa, tramite l’approvazione di una serie di norme specifiche, è stata sbloccata dalla Regione Lazio la procedura per fare domanda. 

Per facilitare le pratiche per conto delle aziende partner Metrebus, l’Atac ha predisposto un sito specifico dove si potranno trovare tutte le indicazioni e le informazioni utili per accedere ai rimborsi. Quest’ultimi consisteranno nel prolungamento dell’abbonamento, per il periodo riconosciuto dalle norme, con il rilascio di un voucher. 

[embedded content]

L’iter è semplice: previa registrazione sul sito, che non serve se si ha già un account “my Atac”, basta inserire i propri dati personali, il codice dell’abbonamento in oggetto e una copia pdf dello stesso. Poi però tocca avere pazienza. Già a due ore dall’apertura della piattaforma, gli utenti in “fila” sono 7mila. Crescono minuto dopo minuto. Alle 14 superano gli 11mila. La coda virtuale è lunga e prima di ricevere l’ok finale bisogna mettersi in attesa. 

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

La richiesta per il rimborso potrà essere effettuata fino al 30 settembre 2020. Si può chiedere per tutti gli abbonamenti mensili e annuali Metrebus Roma e Lazio a zone su supporto elettronico, gli abbonamenti mensili Lazio e zone su supporto cartaceo, gli abbonamenti Giovani e Studenti Metrebus Lazio, gli abbonamenti mensili Metrebus Roma dematerializzati acquistati attraverso le app aderenti al servizio B+, e gli abbonamenti mensili Metrebus Roma acquistati tramite tap&go.

Fonte : Roma Today