Punto da uno sciame di vespe va in choc anafilattico, lutto nel mondo del calcio: morto Gunther Mair

Lutto nel mondo del calcio: Gunther Mair, 61 anni, storico portiere del Trento Calcio ed allenatore dell’US Levico è deceduto all’ospedale S. Chiara sembra a causa di uno choc anafilattico. Il calciatore, riferisce TrentoToday, era arrivato all’ospedale cittadino nel pomeriggio di sabato 8 agosto, trasportato d’urgenza in elicottero dopo aver subìto un attacco da parte di uno sciame di vespe sull’Altopiano di Pinè.

Mair si trovava in compagnia della moglie su un sentiero nei boschi quando i due si sono ritrovati circondati da uno sciame di vespe. Il sessantenne è crollato a terra in preda ad uno shock anafilattico. Immediata la chiamata al 112: quando i soccorritori sono arrivati sul posto lo hanno trovato in arresto cardiaco. È stato elitrasportato a Trento e ricoverato nel reparto di rianimazione. Dopo due giorni tra la vita e la morte, purtroppo, non ce l’ha fatta.

La notizia dell’accaduto ha fatto subito il giro del web. L’US Levico ha lanciato l’hashtag #forzagunther e sono stati tantissimi i supporters e gli appassionati che hanno rivolto al “mister” parole di vicinanza e di speranza, anche ricordando la sua tenacia tra i pali ed a bordo campo. “Un leone mai domo, eroe di mille battaglie”: così lo ricordano i vertici dell’Us Levico Terme. Centinaia i messaggi di cordoglio sui social network.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

gunther 1-2-2

Fonte : Today