Supersport, Locatelli nella storia: quinta vittoria di fila, Deroue si impone nella 300

Il quinto successo consecutivo regala a Locatelli il record, mai nessuno come lui. Cluzel e Vinales salgono sul podio, Mahias e De Rosa finiscono a terra. Deroue primo nella Supersport 300 davanti a Orradre e Okaya, gara accorciata per una brutta caduta di Booth-Amos

LO SPECIALE SUPERBIKE

Andrea Locatelli si ripete anche nella domenica di Portimao, vincendo la quinta gara su cinque della stagione di Supersport e diventando il primo pilota nella storia della categoria ad assommare così tanti successi consecutivi. L’opera è stata meno agevole del solito, però, grazie a un Jules Cluzel determinato che ha tenuto la testa per la prima parte di gara, salvo poi essere passato e staccato nelle ultime fasi.

Il dominio delle Yamaha è testimoniato dal terzo posto di Isaac Vinales e dal quarto di Steven Odendaal, ottenuto dopo una rabbiosa rimonta. La prima Kawasaki è quella di Philipp Oettl, che in un emozionante rush finale ha battuto Manuel Gonzalez, Corentin Perolari e Hannes Soomer; la top-10 è chiusa da Miquel Pons e Can Oncu. Dopo il secondo posto di Gara 1 viene meno Lucas Mahias, scivolato alla seconda curva. A terra anche Raffaele De Rosa, che tuttavia salva un arrivo a punti in dodicesima posizione, davanti a Kevin Manfredi (primo tra i piloti iscritti al campionato europeo). Fuori dai punti invece Federico Fuligni (16°), Axel Bassani (19° dopo essere caduto quando si trovava in decima piazza) e Luigi Montella (21°).

Supersport 300

Così come Gara 1, anche Gara 2 della Supersport 300 è stata interrotta anzitempo per l’esposizione di una bandiera rossa: all’ultimo giro Tom Booth-Amos è stato vittima di un highside alla curva 4, terminato con un violento impatto a terra e con il coinvolgimento di Meikon Kawakami. L’altro fratello Kawakami, Ton, è caduto invece alla curva successiva insieme ad Ana Carrasco e nessuno di questi quattro piloti è stato classificato, non avendo riportato la moto al box dopo l’interruzione della corsa. Il successo è andato a Scott Deroue davanti a Unai Orradre e al poleman Yuta Okaya. Un successo di valore per il pilota olandese, che guadagna la testa del campionato davanti a Bahattin Sofuoglu, quinto in gara dietro a Jeffrey Buis. Il migliore tra i piloti italiani è stato ancora una volta Thomas Brianti, ottavo e unico a punti insieme ad Alfonso Coppola (14°). 

Fonte : Sky Sport