Sardegna, si tuffa per aiutare il figlio e l’amico in difficoltà: salva i bambini, ma lui muore

Si è tuffato per salvare dei bambini in difficoltà ma è annegato tra le onde. È il dramma che si è consumato in mattinata a Feraxi, nel comune di Castiadas, a una quarantina di chilometri da Cagliari. Un uomo di cinquantatré anni, Alessandro Perra il suo nome, ha perso la vita. La vittima era di Selargius, un centro dell’hinterland di Cagliari.

L’incidente in spiaggia a Feraxi

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, l’uomo era in spiaggia con la famiglia quando si è accorto che alcuni bambini, tra cui c’era anche suo figlio di dodici anni, erano in difficoltà a causa del mare mosso, con il materassino con cui stavano giocando in balia delle onde. Insieme ad altri bagnanti Perra si è quindi tuffato in acqua, ha raggiunto i bambini e li ha soccorsi. Però poi qualcosa è andato storto poiché lui stesso ha accusato delle difficoltà in mare, probabilmente in seguito a un malore. Portato immediatamente a riva dagli altri bagnanti, il cinquantatreenne è stato soccorso dagli uomini del distaccamento dei vigili del fuoco di San Vito fino all’arrivo dell’elicottero del servizio sanitario regionale. La situazione però è apparsa subito drammatica e dopo non molto il suo cuore ha smesso di battere. L’equipe medica ha fatto il possibile per cercare di salvare la vita al bagnante, ma non c’è stato nulla da fare.

Inutili i soccorsi

Presenti sul posto anche i carabinieri di Castiadas che hanno effettuato i rilievi. Il giudice ha disposto la restituzione della salma alla famiglia. Come riportato dai media locali, la notizia della morte del cinquantatreenne si è subito diffusa suscitando grande cordoglio. Alessandro era conosciuto e stimato per la salumeria che aveva aperto a Cagliari. Sotto choc la moglie e gli altri familiari che si trovavano in spiaggia.

Fonte : Fanpage