Franca Valeri, due grandi amori e una figlia adottatta: “Sono arrivata a 100 anni perché non ho messo l’amore al primo posto”

“Sono arrivata 99 anni perché non ho mai messo l’amore al primo posto”. Così Franca Valeri, scomparsa questa mattina all’età di 100 anni, raccontava il segreto della sua longevità in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera. Alle spalle due grandi storie d’amore, con Vittorio Caprioli e con Maurizio Rinaldi, e una figlia adottata, Stefania Bonfandelli, classe 1967 e soprano italiano.

Franca Valeri, marito: i due grandi amori

Con il marito Vittorio Caprioli, attore e regista, il matrimonio è durato dal 1960 al 1974 e insieme, nell’immediato dopoguerra, fondarono il Teatro dei Gobbi, dove Valeri portò le sue (presto iconiche) maschere. “È l’uomo della mia vita”, disse invece di recente a proposito di Maurizio Rinaldi, il suo ultimo compagno, direttore d’orchestra con cui è cominciata dopo il divorzio dell’attrice.

“Arrivata a 99 anni perché non ho messo l’amore al primo posto”

Ma la felicità più grande, nella vita, chi gliel’ha data? “Il teatro, il successo – rispondeva Franca – Ero una gigiona, l’applauso mi appagava completamente. Una specie di estasi. No, non mi sono mai chiesta le ragioni “psicoanalitiche”… Si trattava di un dato di fatto. Avevo un’attitudine alla gioia: sapevo cogliere gli attimi (la felicità è latente, sta negli attimi). E sapevo di chi circondarmi, chi mi andava a genio”. Che posto ha assegnato, dunque, all’amore? “Il secondo, benché considerevole. All’inizio era al primo”. Quando è stato declassato? “Dopo un anno o due, appena ho iniziato a ottenere riconoscimenti. Mi hanno parecchio distratto”. 

Un punto di vista estramemente moderno se si pensa agli anni in cui queste parole sono state messe in atto. I suoi compagni come l’hanno presa? “Sono stata abilissima: mi sono destreggiata tra loro e la carriera mooolto bene! Sono stata anche brava a tenere sotto controllo la gelosia, non ho mai messo fine a una storia per un tradimento. Sono stata più gelosa di Maurizio che di Vittorio perché c’era di mezzo la musica, che per me rappresentava una passione immensa. Anzi, il nostro rapporto era fondato sulla musica: c’è stato un lungo periodo in cui abbiamo creato un concorso per cantanti. E pensi che tenero Roro (Roro III, diminutivo ispirato all’Aroldo di Verdi, uno degli spaniel “Cavalier King Charles” che si sono succeduti al suo fianco, ndr): seguiva con attenzione e non mostrava di annoiarsi! Ha fatto persino delle particine, alle prove è stato il bimbo di Madama Butterfly”. 

Franca Valeri, figli: chi è Stefania Bonfandelli, figlia adottiva

Franca Valeri non è mai diventata mamma naturalmente, ma in età avanzata ha scelto di adottare una figlia, Stefania Bonfadelli, cantante lirica, soprano di fama internazionale e mamma di Lavinia, unica nipotina di Franca. Stefania vive a Trevignano Romano, paese in provincia di Roma in cui, fino all’ultimo, ha vissuto anche Franca. A legarle la passione per i cani: Stefania gestisce un rifugio per cani, Franca ha creato l’Associazione Franca Valeri onlus Pro per l’assistenza agli animali abbandonati. E’ stata Stefania a dare notizia della scomparsa della madre al sindaco di Trevignano, che qualche giorno fa aveva insignito l’attrice della cittadinanza onoraria. 

In basso alcune foto di Stefania Bonfandelli, figlia adottatta di Franca Valeri

figlia franca valeri-2

franca valeri figli-2

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte : Today