Juventus-Lione, Agnelli: “Bilancio agrodolce, delusi per eliminazione. Faremo valutazioni”

Al termine della sfida contro il Lione, che ha sancito l’eliminazione dei bianconeri in Europa,  il presidente della Juve spiega quali saranno i prossimi passi del club: “Uscire dalla Champions è deludente, ma siamo orgogliosi di aver vinto il nono scudetto consecutivo. Il futuro? Faremo delle valutazioni anche con l’allenatore e lo staff. Dobbiamo avere un’analisi completa per ricominciare con entusiasmo”

JUVE-LIONE 2-1, GOL E HIGHLIGHTS: BIANCONERI ELIMINATI DALLA CHAMPIONS

E’ un Andrea Agnelli visibilmente amareggiato quello che commenta l’eliminazione della Juventus dalla Champions League per mano del Lione. Un match che non è decisivo per il bilancio globale della stagione ma che lascia il segno: “Il bilancio è agrodolce – dice – E’ stata una stagione difficilissima, abbiamo ottenuto un grande risultato con il nono scudetto consecutivo. In Champions è deludente perché se prima avevamo un sogno oggi abbiamo un obiettivo, uscire ci deve lasciare delusi. Ci prenderemo qualche giorno per valutare la stagione e fare le riflessioni per avere un’analisi completa”. Gli unici non in discussione sono sembrati Cristiano Ronaldo e la dirigenza: “Cristiano è un pilastro della Juve e c’è grande stima per il gruppo dirigente che mi tengo molto stretto”. Il futuro, che è dietro l’angolo, impone imminenti valuitazioni: “Faremo le nostre valutazioni per capire come ritrovare entusiasmo per l’inizio della prossima stagione con voglia di fare e di vincere in tutti i campi – ha aggiunto – Quest’anno  è stato difficilissimo. Quando uno cambia così tanto sa che va incontro a difficoltà che noi abbiamo superato vincendo il nono scudetto consecutivo e di questo dobbiamo essere orgogliosi”.

Bilancio da fare con allenatore e staff

Quanto alle valutazioni sull’allenatore: “La Juventus ha obiettivi da onorare, in casa e all’estero. Dobbiamo ripartire con rinnovato entusiasmo, senza, però, dare per scontato che si vinca in Italia – conclude – Il bilancio si fa con allenatore, staff, non ci si può focalizzare solo sull’obiettivo mancato. Una stagione è fatta di più obiettivi, per questo dico agrodolce”.

Fonte : Sky Sport