Maurizio Sarri dopo Juventus-Lione: “Abbiamo fatto una grande partita, sono devastato”

La Juventus è stata eliminata dalla Champions League: ai quarti di finale è andato il Lione malgrado abbia perso a Torino 2-1 ma sfruttando al meglio la vittoria dell’andata per 1-0. Un finale di stagione amaro e sconsolante che pone in dubbio ogni scelta presente e futura in bianconero. Anche quella della panchina dove il ruolo di Maurizio Sarri non è più al sicuro davanti alle ultime partite tra campionato ed Europa. Tanto che adesso si dovrà ponderare al meglio le scelte da fare: “L’amarezza resta, di certo siamo stati eliminati non per questa sera  ma per come abbiamo giocato a Lione la gara dell’andata”

Resta un profondo rammarico per l’occasione perduta e altrettanta rabbia per non aver superato una prova all’altezza delle qualità bianconere: “Mi aspettavo di meno dalla squadra. Abbiamo fatto una grande partita. Se non fossi devastato dall’eliminazione, sarei contentissimo per la prestazione dei ragazzi che hanno dato tutto in campo. Non era facile arrivare al top in questo punto della stagione, ma ho visto una squadra ricaricata in campo. I ragazzi hanno risposto bene”

Per Maurizio Sarri, resta dunque la consapevolezza di avere ancora tra le mani un gruppo che può dare molto ma anche la sensazione che qualcosa potrà cambiare nei prossimi giorni da parte di una società che ha la necessità di valutare l’insieme di una stagione anomala. per diversi motivi non solo dipendenti da situazioni esterne: “Credo che la dirigenza della Juventus sappia valutare le cose con un ampio raggio e non solo per una partita. Io non mi aspetto niente dalla società, ho un contratto con questa società. La situazione è comunque particolare, si arriva da un momento in cui sono state giocate moltissime partite in pochissimo tempo, dopo un periodo di pausa forzata. E’ tutto sotto valutazione”.

Fonte : Fanpage