Via Laurentina, sgomberato immobile occupato: “L’area era diventata una discarica”

Si era formata una discarica intorno all’isola ecologica di via Laurentina, all’angolo con via di Tor Pagnotta. I rifiuti erano così numerosi che oltre agli spazi verdi, nascosti alla vista, avevano finito per ingombrare anche il lato stradale.

Lo sgombero

“Si avvia a conclusione una situazione di irregolarità che si trascinava da oltre 10 anni” ha fatto sapere il presidente del Municipio IX Dario D’Innocenti, facendo riferimento  all’immobile comunale, adiacente al centro di Raccolta dell’Ama, che giovedì 6 agosto è stato sgomberato. “Oltre alla presenza di occupanti – ha spiegato il Minisindaco – tutta l’area interna e quella antistante, su strada, negli anni si era trasformata in una enorme discarica”.

La discarica a cielo aperto

Le degradanti condizioni in cui era stata confinata l’area, erano state ripetutamente segnalate. Nel gennaio del 2020 gli attivisti del Coordinamento Bonifichiamo L’agro Romano meridionale aveva documentato, con foto e video, un’enorme distesa di rifiuti. Erano stati ammassati  in via Carucci, intorno all’isola ecologica. E quindi dietro all’immobile appena sgomberato.  Un problema di cui era al corrente l’amministrazione cittadina.

Un problema attenzionato

“In realtà quell’area era già sotto sequestro – ha ricordato Marco Antonini l’assessore all’Ambiente ed alla Sicurezza del Municipio IX – e dal nostro insediamento abbiamo partecipato a numerose riunioni ma la situazione è rimasta a lungo bloccata per la presenza, tra gli occupanti di alcune persone con disabilità”.

La situazione si è risolta. “I servizi sociali del Municipio hanno preso in carico la questione, fino a poco fa gestita a livello cittadino – ha raccontato Marco Antonini – gli occupanti hanno accettato la ricollocazione e l’area, liberata, sarà assegnata ad Ama che dovrà effettuare la bonifica delle decine di tonnellate di rifiuti che dovranno essere rimosse”.

L’ampliamento dell’isola ecologica

L’intervento di sgombero apre prospettive interessanti per chi abita nel territorio. “Una volta effettuata la bonifica, quello spazio potrà essere messo a disposizione della confinante isola ecologica” ha spiegato l’assessore municipale all’Ambiente. Oggi, quel centro raccolta, funziona a scartamento ridotto. Al suo interno infatti c’è un piazzale finito a sua volta sotto sequestro. Lo spazio appena recuperato, quindi, consentirà di potenziare il servizio di Ama. E, al tempo stesso, l’operazione, pone fine ad un apparente paradosso: la presenza di una discarica intorno ad centro di raccolta rifiuti.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Fonte : Roma Today