Twitter si aggiorna: su iOS gli utenti possono scegliere chi può rispondere ai tweet

Per testare la nuova funzione, pensata per offrire agli utenti un controllo maggiore sulle proprie conversazioni, è necessario scaricare l’ultima versione (8.30) dell’app, disponibile sull’App Store

Twitter si aggiorna. Dopo la fase di test iniziata lo scorso maggio, sulla versione iOS del social network è finalmente approdata una nuova funzione, che sarà sicuramente apprezzata dagli utenti che non amano ricevere commenti da sconosciuti. 

La novità consente di scegliere chi può rispondere ai tweet postati sulla piattaforma, direttamente dal menù di composizione del post. Come riporta The Verge, per testare la nuova funzione, pensata per offrire agli utenti un controllo maggiore sulle proprie conversazioni e per limitare le interazioni sgradevoli, è necessario scaricare l’ultima versione (8.30) dell’app per iOS, disponibile sull’App Store.

Come attivare la nuova funzione 

“A maggio abbiamo testato un nuovo modo per tenere conversazioni solo con chi desideri in modo da favorire la creazione e la fruizione di scambi più significativi. Da oggi tutti possono provare questa nuova funzione e scegliere chi può rispondere ai propri Tweet”, ha annunciato Twitter, al momento del lancio della novità.

Per attivare la nuova funzione e scegliere personalmente chi può rispondere ai propri tweet, basta selezionare l’opzione desiderata tra le tre disponibili, visibili all’interno del menù di composizione del tweet. Nello specifico gli utenti possono scegliere se negare la possibilità a tutti gli account Twitter, esclusi quelli menzionati nel post, tramite l’opzione “Solo le persone menzionate” o  se accettare i commenti solo dagli account seguiti (“Persone che segui”). Selezionando la voce “tutti”, invece, chiunque potrà rispondere al proprio tweet. 

Twitter supera il miliardo di download sul Play Store

Tra gli ultimi traguardi raggiunti dal social, Twitter il mese scorso ha raggiunto e superato quota 1 miliardo di download sul Play Store. Un record raggiunto finora da una stretta cerchia di app, di cui fanno parte anche WhatsApp e Google Play Music. 

La prima app a tagliare il traguardo del miliardo di download è stata Gmail nel 2014, seguita da Facebook (settembre 2014) e da Messenger (2015). In coda WhatsApp e Skype, che hanno raggiunto il traguardo rispettivamente nel 2015 e 2017.

Fonte : Sky Tg24