Zuckerberg, patrimonio di 100 miliardi: è il terzo più ricco al mondo

Il numero uno di Facebook si unisce a Bill Gates e Jeff Bezos nella stretta cerchia di persone con un patrimonio di tale portata. Big tech in crescita nei mesi della pandemia da coronavirus

Effetto Instagram Reels? Non solo, anche se gli investitori hanno risposto molto bene al lancio dell’ultima funzionalità di Instagram, social network sotto il controllo di Mark Zuckerberg, l’ideatore di Facebook. Zuckerberg, secondo i dati del Bloomberg Billionaires Index sarebbe entrato nella ristrettissima cerchia di persone – a livello globale – ad avere un patrimonio di cento miliardi di dollari. È al terzo posto della speciale classifica dietro a Bill Gates, fondatore di Microsoft, (120 miliardi di dollari) e soprattutto a Jeff Bezos, proprietario di Amazon, cui spetta il primato, con un portafogli di 190 miliardi di dollari. 

Il monopolio della Silicon Valley

Tutti e tre appartengono al mondo tech e non è un caso che i colossi della Silicon Valley siano stati convocati a fine luglio per un’audizione davanti al sottocomitato Antitrust della Camera statunitense, che ha analizzato 1,3 miliardi di documenti, per rispondere alle accuse di pratiche anti competitive. Non è stata chiamata in causa Microsoft, che però potrebbe entrare nel mondo dei social network se acquisisse  TikTok. Martedì 4 agosto l’antitrust dell’Unione Europea ha anche aperto un’indagine per valutare l’acquisto di Fitbit da parte di Google. L’accordo di novembre 2019, un’offerta da 2,1 miliardi di dollari, permetterebbe a Mountain View di competere nel mercato degli smart watch e fitness tracker dominato da Apple e Samsung. Secondo la Commissione, che si esprimerà tra novanta giorni, l’acquisizione di una tale mole di dati sulla salute “potrebbe rappresentare un vantaggio importante nel mercato della pubblicità online”.

La crescita degli scorsi mesi 

La pandemia da covid-19 e i mesi del lockdown hanno fatto crescere l’utilizzo dei dispositivi elettronici e l’e-commerce, aumentando le entrate dei big statunitensi. Prendendo come esempio Apple, l’azienda di Cupertino ha chiuso il terzo trimestre del 2020 con un valore di mercato pari a 1.840 miliardi di dollari che le ha permesso di superare il colosso petrolifero Saudi Aramco e tornare la più ricca del mondo.

Fonte : Sky Tg24