Neil Young contro Trump per uso canzoni

23.16
Neil Young fa causa alla campagna di Trump, accusandola di aver usato illegalmente due sue canzoni: Rockin’ in the Free World e Devil’s Sidewalk, al comizio di Tulsa, in Oklahoma e il 4 luglio al Monte Rushmore.
Non è una “mancanza di rispetto verso i diritti dei cittadini americani, liberi di sostenere il candidato che vogliono” spiega l’avvocato del musicista, “ma Young non consente che le sue canzoni siano usate per una campagna divisiva e anti americana di odio e ignoranza”.
Young è canadese, naturalizzato Usa.
Fonte : Televideo