Coronavirus, nuovo focolaio dopo una festa di 18 anni in Puglia

Un focolaio di coronavirus è stato tracciato dalla Asl di Foggia a Cerignola in due gruppi familiari collegati tra loro: sono undici le persone già risultate positive al test del Sars-cov-2 mentre i sanitari tramite il contact tracing hanno individuato e sottoposto ad isolamento domiciliare circa una settantina di persone. Secondo quanto appreso da Foggiatoday oggi sono in programma ulteriori 40 tamponi.

Tutto ha inizio con un test compiuto su una signora sintomatica, moglie di un operatore sanitario dell’ospedale Tatarella, anch’egli ora in isolamento domiciliare. Il sospetto è che il contagio sia avvenuto all’indomani della visita di una parente arrivata dal Nord Italia e già rientrata a domicilio, per un festa di compleanno.

Un altro micro-focolaio, di quattro unità, è stato tracciato a partire da un signore anziano ricoverato all’ospedale D’Avanzo di Foggia, dove era stato trasportato dal nosocomio di Cerignola, risultato positivo al virus insieme ad altri tre familiari.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

“L’indagine epidemiologica sta procedendo – ha detto il direttore del Dipartimento di Promozione della Salute, Vito Montanaro – il Dipartimento di Prevenzione della Asl di Foggia è al lavoro per il tracciamento dei contatti stretti, si tratta comunque di casi dei giorni scorsi che sono già in isolamento”.

Fonte : Today