Tre anni di traffico nel Golfo di Napoli in una dallo spazio

L’Agenzia spaziale europea ha riunito in un unico video e in un’immagine le imbarcazioni in movimento nel Golfo di Napoli. Sono centinaia i dati raccolti dal 2017 a oggi

Dallo spazio arriva una cartolina inedita del Golfo di Napoli. A spedirla è l’Agenzia spaziale europea (Esa), che ha riunito le immagini rilevate durante la missione Sentinel-1 di Copernico in un breve video (e addirittura in un’unica foto) che mostra tre anni di traffico marittimo della zona. I rilievi rientrano nel programma “Earth from space”, la terra dallo spazio, e si possono consultare sul sito dell’agenzia.

Tre anni nel Golfo di Napoli

I due satelliti Sentinel-1 di Copernico trasportano strumenti radar che forniscono ininterrottamente immagini della superficie terrestre, dal giorno alla notte. L’Esa, in questo caso, ha riunito centinaia di dati raccolti nella stessa area, il Golfo di Napoli, e li ha compressi in un video pubblicato sui propri canali social. Dai rilevamenti è nata poi anche una suggestiva immagine. La superficie del mare, a causa del riflesso del segnala radar, appare scura, in contrasto con la terraferma che invece assume un colore chiaro. Napoli, il Vesuvio, le città circostanti e le isole della zona sono infatti visibili in bianco (sempre a causa della forte riflessione del segnale radar). In contrasto con i toni scuri del mar Tirreno, notiamo una serie di puntini luminosi: quello è in traffico delle navi nell’insenatura. Le barche che hanno attraversato il Golfo di Napoli nel 2017 appaiono in blu, quelle del quelle del 2018 in verde e quelle del 2019 in rosso. Sono numerose le imbarcazioni di grandi dimensioni che vediamo in partenza da uno dei principali porti del Paese, visibili nella parte superiore dell’immagine. A sinistra notiamo poi quello di Pozzuoli, con piccole barche e traghetti pronti a salpare per le isole vicine. Sempre sul lato sinistro, infatti, si scorgono Ischia e Procida. A sud vediamo Capri. Altre imbarcazioni sono ormeggiate al largo della costa di Sorrento, così come al largo della costa amalfitana a destra dell’immagine.

Altre immagini dallo spazio

Non è la prima volta che le agenzie spaziali pubblicano foto mozzafiato del nostro Paese. Il 20 settembre del 2016 la Nasa aveva scelto come scatto del giorno uno scorcio del sud dello stivale a testa in giù, ripreso di notte, in cui erano ben visibili le luci e i bagliori proprio di Napoli, che spiccava tra le altre città del Meridione. Pochi giorni fa, invece, sempre la Nasa ha rilasciato un’immagine catturata dal satellite con la Sardegna e la Corsica, anche in quel caso, a testa in giù.

Fonte : Sky Tg24