Under Suspicion, il faccia a faccia tra Morgan Freeman e Gene Hackman dopo Gli Spietati

Stasera torna nelle televisioni italiane Under Suspiction, thriller del 2000 diretto da Stephen Hopkins che vanta uno stellare cast composto da Morgan Freeman, Gene Hackman e Monica Bellucci.

Basato sul romanzo Stato di Fermo (Brainwash) di John Wainwright, da cui è tratta anche la pellicola francese Guardato a vista del 1981, il film inizia con il ritrovamento dei cadaveri di due bambine a San Juan, durante i festeggiamenti del carnevale. Il Capitano Benezet (Freeman) sospetta dell’amico-nemico Henry Hearst (Hackman), un facoltoso avvocato. Durante l’interrogatorio che durerà tutta la notte, Benetez cercherà di far confessare Hearst, dando vita ad un guerra psicologica e di nervi, chiusi tra i muri del commissariato.

Oltre ad avere riunito Freeman e Hackman dopo Gli Spietati, capolavoro crepuscolare di Clint Eastwood che vedeva i due attori rispettivamente nei panni di Ned Logan e dello sceriffo Little Bill Daggett, Under Suspicion ha firmato uno degli ultimi ruoli del grande Gene, poi ritiratosi definitivamente dalla recitazione nel 2004 .

“Mi costa davvero molto emotivamente guardarmi sullo schermo” aveva spiegato Hackman sul suo allontanamento da Hollywood. “Penso a me stesso e mi sento come se fossi molto giovane, poi guardo questo vecchio con le guance cadenti e vedo gli occhi stanchi, la stempiatura e tutto il resto. Non ho nessuna intenzione di interpretare ruoli da grande nonno.”

Per altri approfondimenti, vi rimandiamo alle curiosità sulla vita e carriera di Morgan Freeman.

Fonte : Everyeye