F1, GP Gran Bretagna: Sergio Perez positivo al coronavirus

Il pilota della Racing Point Sergio Perez è risultato positivo al coronavirus e non parteciperà al Gran Premio di Gran Bretagna in programma questa settimana a Silverstone. Dopo un primo tampone che aveva dato esito “incerto” costringendo il pilota messicano a mettersi in isolamento e saltare la conferenza stampa del giovedì, è arrivato anche il risultato del secondo test effettuato al suo arrivo in Inghilterra che ha confermato la positività al Covid 19 del trentenne di Guadalajara.  A comunicarlo la stessa Formula 1 con un post sui propri profili social.

Perez è entrato in quarantena in conformità con le istruzioni delle autorità sanitarie pubbliche competenti e continuerà a seguire la procedura richiesta da tali autorità – si legge in una dichiarazione rilasciata dalla Formula 1 e dalla FIA –. Con l’assistenza dell’organizzatore locale del Gran Premio di Gran Bretagna, delle autorità sanitarie locali e del delegato FIA COVID-19, è stata intrapresa un’iniziativa completa di tracciabilità e tutti coloro che sono stati a stretto contatto con il pilota sono stati messi in quarantena – prosegue la nota – Le procedure stabilite dalla FIA e dalla Formula 1 hanno previsto un rapido contenimento di un incidente che non avrà alcun impatto più ampio sull’evento di questo fine settimana“.

La Racing Point ha poi fatto sapere che il 30enne pilota messicano è “fisicamente in forma e di buon umore” ma anche che intende comunque correre con due auto nella gara di questo fine settimana a Silverstone, con Perez che dunque verrà sostituito. Al fianco di Lance Stroll dunque sull’altra RP20 potrebbe esserci uno dei due piloti di riserva della Mercedes (che fornisce il motore al team britannico), come da accordi fra le squadre. In questo caso i nomi più papabili sarebbero quelli di Stoffel Vandoorne ed Esteban Gutiérrez, entrambi con esperienza in Formula 1.

Fonte : Fanpage