Vicenza, violenta la figlia piccola dei vicini di casa: arrestato un 51enne

Ha abusato sessualmente di una bambina piccola, la figlia dei suoi vicini di casa: per questo, con l’accusa di atti sessuali su minori, questa mattina i carabinieri di Thiene hanno arrestato un uomo di 51 anni, S.E. le sue iniziali, operaio metalmeccanico residente a Zanè, nella provincia di Vicenza. Secondo quanto appurato dalle indagini condotte dai militari dell’Arma e dai magistrati della Procura di Vicenza, il 51enne, tra il 2014 e il 2015, avrebbe abusato sessualmente della figlia dei suoi vicini di casa, una bambina che all’epoca dei fatti contestati aveva soltanto 8 anni. Approfittando della fiducia che i genitori della bambina riponevano nel 51enne, la piccola sarebbe andata spesso a giocare a casa dell’uomo: in queste occasioni, il 51enne avrebbe allungato le mani, commettendo gli abusi sessuali dei quali è accusato e per i quali dovrà scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Ad accorgersi degli abusi è stata la madre della bambina che, mentre si trovava sul terrazzo del 51enne, era improvvisamente entrata in casa, cogliendo l’uomo in atteggiamenti equivoci con sua figlia. Dopo l’episodio, la bambina di 8 anni si era confidata con la madre, raccontandole di tutte quelle volte che il vicino di casa l’aveva toccata contro la sua volontà. La donna, nel 2015, aveva presentato dunque una denuncia ai carabinieri, in seguito alla quale erano partite le indagini che, in data odierna, hanno portato all’arresto dell’uomo: per il 51enne si sono aperte dunque le porte del carcere di Vicenza, nel quale dovrà scontare, come detto, 3 anni e 4 mesi di reclusione per gli abusi sessuali sulla bambina.

Fonte : Fanpage