Troppi clienti nel locale e barriere anti Covid assenti: chiusi chiosco e minimarket

Decine di sanzioni amministrative e tre esercizi commerciali chiusi, è il bilancio delle verifiche fatte scattare nella zona della Basilica San Paolo dai carabinieri della compagnia dell’Eur e dalla polizia locale di Roma Capitale finalizzati alla verifica dell’osservanza delle prescrizioni imposte a commercianti e cittadini per tentare di arginare la diffusione del Covid-19 durante la cosiddetta Movida.

Alcuni comportamenti fuori norma sono stati evidenziati in un chiosco di Largo Beato Placido Ricciardi, dove i carabinieri hanno riscontrato un afflusso di clienti tale da non consentire tra loro la distanza minima di 1 metro e il personale impiegato nell’attività sprovvisto di mascherine. Le violazioni hanno portato alla chiusura dell’attività per 5 giorni.

Stessa sorte è toccata a un minimarket di via Pietro Giordani: anche qui, infatti, i militari hanno sorpreso clienti che non riuscivano a mantenere il corretto distanziamento sociale, l’assenza della barriera fisica nella postazione dedicata alla cassa, il personale di servizio a contatto con i clienti senza il dispositivo di protezione individuale e l’assenza di igienizzanti all’ingresso. Anche le serrande del minimarket rimarranno chiuse per 5 giorni.

In un terzo esercizio commerciale controllato dai Carabinieri, è stata elevata “solo” una sanzione amministrativa per l’inosservanza, da parte della clientela, della distanza minima di sicurezza raccomandata.

Tutte le persone che sono state trovate a meno di un metro l’uno dall’altro, a loro volta, sono state identificate per la notifica delle sanzioni previste: si tratta di 21 persone per un importo complessivo di 5.880 euro.

Chiuso e multato un camion bar a San Paolo

Questa notte, invece, c’è stata l’operazione della polizia locale dell’ VIII Gruppo Tintoretto e del personale della Polizia di Stato nel quartiere di San Paolo. Gli agenti hanno concentrato i controlli nelle zone maggiormente interessate dalla movida, elevando in totale 13 mila euro di sanzioni.

Chiuso e multato un camion bar perchè esercitava l’attività senza alcun titolo autorizzativo, proprio sotto la basilica. Verbali anche ad alcuni esercizi di vicinato per la vendita di alcol fuori dall’orario consentito e diffide, ad alcuni gestori di attività, a vendere bevande alcoliche da asporto

photo_2020-07-30_11-51-22-2

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Violate normative anti-covid, la Polizia Locale chiude frutteria 

Tra il 28 e il 29 luglio, invece, gli agenti del XIII Gruppo Aurelio, nei pressi di Piazza Irnerio, hanno riscontrato una serie di irregolarità in un negozio addetto alla vendita di prodotti ortofrutticoli: dal mancato uso della mascherina da parte del personale dipendente, all’assenza di indicazioni del percorso di accesso, oltre al fatto che non veniva fatta garantire la distanza interpersonale tra gli avventori e che  non era disponibile il gel igienizzante per i clienti. Per tali motivi è scattata la chiusura dell’attività per 5 giorni ed una sanzione di 400 euro per l’esercente. 

Fonte : Roma Today