Trainline, con uno zaino in spalla lungo i più suggestivi sentieri del Paese

L’estate 2020 sarà inevitabilmente diversa dalle altre, ma non per questo dovrà essere meno affascinante. Potrà essere l’occasione per riscoprire angoli meravigliosi d’Italia, come sentieri e passeggiate in cui immergersi nella natura e nella storia. In quest’estate particolare in cui molti rimarranno in Italia, Trainline, app leader per viaggiare in treno e pullman in Europa, ha selezionato sette itinerari da percorrere a piedi e raggiungibili in treno, per scoprire paesaggi mozzafiato lungo lo Stivale.

Il Sentiero Azzurro delle Cinque Terre. Comprende i paesi più iconici e amati d’Italia. Abbarbicati sull’appennino ligure, coniugano paesaggi montani, mare cristallino e case coloratissime. Tra Vernazza e Monterosso corre il Sentiero Azzurro, percorso che si inerpica nella macchia mediterranea e da dove spuntano vigneti e pittoreschi scorci sul mare. Il percorso è impegnativo, ma alla portata di tutti: con un paesaggio del genere si sopporta volentieri anche un po’ di fatica. Vernazza è raggiungibile in un’ora e quaranta minuti da Genova (prezzi a partire da 9,50 euro a tratta).

Il Sentiero del Viandante sul Lago di Como. Situato sul “ramo di lago di Como che volge a mezzogiorno” cantato da Manzoni, il Sentiero del Viandante era un’antica via commerciale che collegava Milano alla Svizzera, mentre oggi è un paradiso per gli amanti del trekking. Tra Bellano e Varenna corre uno dei pezzi più suggestivi e meno impegnativi del percorso, dove tra boschi di castagni e graziose chiesette si gode di impagabili panorami sul lago. Bellano è raggiungibile in poco più di un’ora da Milano al costo di 6,70 euro a tratta.

La Via Francigena tra Siena e Ponte d’Arbia. E’ un percorso antichissimo, così chiamato perché, attraverso la Francia, portava i pellegrini dall’Inghilterra a Roma. Le tappe toscane sono probabilmente quelle più affascinanti: le caratteristiche strade bianche corrono lungo i colli dove viene prodotto il Chianti, passando di borgo in borgo. La tappa selezionata parte dalla meravigliosa Piazza del Campo di Siena, città che sparirà dolcemente all’orizzonte man mano che si procede verso Ponte d’Arbia. Siena è raggiungibile in due ore e trenta minuti da Bologna (prezzi a partire da 29,40 euro per tratta) e in un’ora e mezza da Firenze, al costo di 9,50 euro per tratta.

Sentiero del Borgovecchio. Attraversa una tra le località sciistiche più famose d’Italia: nel 2006, molte gare delle Olimpiadi di Torino si svolsero qui. Oltre agli sport invernali, Bardonecchia offre meravigliose passeggiate, perfette per chi vuole sfuggire alla calura estiva e godere del superbo panorama alpino. Il Sentiero del Borgovecchio parte dal centro del paese e si addentra in angoli meravigliosi e dimenticati. Bardonecchia è raggiungibile in un’ora e trenta minuti da Torino, al costo di 7,20 euro per tratta, e in due ore e quarantacinque minuti da Milano.

Itinerario sui luoghi della Grande Guerra. Ernest Hemingway, premio Nobel e uno dei più amati scrittori del Novecento, fu conducente di ambulanze sul fronte italiano nella Prima Guerra mondiale, dislocato a Fossalta di Piave. Sui luoghi che ispirarono il suo famoso romanzo “Addio alle Armi”, c’è un piacevole itinerario a tema sulle rive del fiume, con la possibilità di usufruire di audioguide, per un’esperienza in grado di coniugare la bellezza paesaggistica con l’arricchimento culturale. Fossalta di Piave è raggiungibile in due ore e mezza da Verona e in due ore e mezza da Bologna.

Passeggiata sul Lago Trasimeno. E’ il lago più grande dell’Italia centrale. Circondato da ulivi, è noto per essere stato sede di una battaglia che avrebbe potuto cambiare radicalmente la storia: qui nel 217 a.C. il cartaginese Annibale sconfisse duramente i romani e fu molto vicino alla conquista di quella che sarebbe diventata la Città Eterna. Partendo dalla cittadina di Magione, il percorso si snoda sul Monte Ruffiano da cui, con il profumo degli ulivi nelle narici, si gode di una meravigliosa vista sul lago. Magione è raggiungibile in tre ore e mezza da Roma e in un’ora e quaranta minuti da Firenze.

Il Sentiero del Principe di Salerno. Dal Duomo della città parte il caratteristico Sentiero del Principe, così chiamato in onore di Arechi, il principe longobardo di Benevento che conquistò la città. La camminata si svolge sul Monte Bonadies, dove è collocato il castello fatto costruire nell’VIII secolo dallo stesso Arechi. Dalla cima del Bonadies si aprirà un paesaggio mozzafiato, con la città di Salerno da una parte e la Costiera Amalfitana dall’altra. Salerno è raggiungibile in 40 minuti da Napoli, con prezzi a partire da 4,70 euro a tratta. Per raggiungere comodamente queste località in modo economico e sostenibile, sarà sufficiente acquistare i biglietti del treno attraverso l’app di Trainline, che offre ai propri utenti anche la possibilità di consultare in tempo reale le informazioni relative ai treni Trenitalia, Italo e di tanti altri operatori ferroviari ioe di pullman, tutto dal proprio smartphone. Inoltre, l’utilizzo di biglietti digitali sull’app di Trainline permette di viaggiare in sicurezza e senza necessità di contatto con il personale ferroviario.

Fonte : Affari Italiani