Catania, bagnino di 24 anni cade dalla moto mentre va al lavoro e muore sul colpo

Drammatico incidente questa mattina poco prima delle otto nei pressi dell’uscita della Cittadella universitaria di Catania. Giovanni Mignemi, 24 anni il prossimo 9 agosto, ha improvvisamente perso il controllo della Suzuki 600 che stava guidando sbattendo violentemente la testa sul cordolo che traccia la carreggiata. Per il ragazzo non c’è stato purtroppo niente da fare, è morto sul colpo.

La motocicletta e il casco, che non si sa se fosse stato allacciato correttamente, sono stati sbalzati a circa 100 metri da dove si trovava il corpo, facendo sospettare che il giovane procedesse a velocità sostenuta. Un medico che usciva dal Policlinico è stato il primo a prestare soccorso, ma fin da subito è stato chiaro che ogni tentativo di rianimare il centauro sarebbe stato vano. Giovanni Mignemi faceva il bagnino come lavoro stagionale e a quell’ora stava recandosi al lavoro. Sul posto sono immediatamente sopraggiunti i Carabinieri e i vigili urbani per i rilievi di rito, l’ambulanza è arrivata dopo 16 minuti. Il cadavere è stato trasportato all’obitorio del cimitero.

Fonte : Fanpage