Johnny Depp attende la sentenza, l’avvocato: “Reputazione distrutta, non è Weinstein”

Con un’arringa appassionata degna di un film da tribunale, l’avvocato David Sherborne ha difeso un’ultima volta la star Johnny Depp nel processo di diffamazione contro il Sun e l’ex moglie Amber Heard.

Secondo l’avvocato la causa distrugge la reputazione del signor Depp e mette fine alla sua carriera a Hollywood. In un documento scritto viene dichiarato che le accuse del Sun “hanno messo il signor Depp nella stessa categoria di Harvey Weinstein e ha invocato i movimenti di #MeToo e Time’s Up così che nessun lettore potesse mettere in dubbio le accuse a lui rivolte e iniziare a condannarlo già da subito”.

Gli avvocati di Depp hanno aggiunto che il paragone con l’ex produttore di Hollywood è stato reiterato anche durante il processo “equiparando il signor Depp a Harvey Weinstein in un esame incrociato della sig.ra Kendall“. L’attrice Katherine Kendall, sostenitrice del movimento #MeToo e fra le più note accusatrici di Weinstein, ha fornito prove in difesa della star di Pirati dei Caraibi, affermando di essere stata “erroneamente citata” dall’articolo scritto dal Sun conto Depp.

L’attrice ha dichiarato: “Mi sono resa conto che le mie parole erano stata completamente stravolte dal Sun per raggiungere l’obiettivo che il giornale si era prefissato. Nella mia breve intervista, in realtà, avevo effettivamente dichiarato il contrario di quanto poi riportato erroneamente. A voler essere buoni, le mie parole sono state riportate completamente fuori dal contesto. Non ho mai voluto essere in un articolo che definiva Johnny Depp un ‘picchiatore di mogli’. Avevo specificatamente dichiarato al Sun che non sapevo se quella storia fosse vera.

Nel frattempo Johnny Depp è stato sfidato da Elon Musk e la posizione di Amber Heard potrebbe essersi indebolita con alcune nuove prove.

Fonte : Everyeye