L’ebike in carbonio che si stampa in 3D su misura

Con un telaio unibody stampato in base alle misure del futuro proprietario, Superstrata Ion è una bici elettrica personalizzabile e, tutto sommato, non troppo costosa

Negli ultimi due anni l’arrivo di nuove ebike ha accompagnato la riscoperta delle due ruote a pedali per l’utilizzo cittadino, fornendo una varietà di modelli per tutti i gusti. Dall’inesauribile al fuoristrada, passando per la versione simile all’automobile e quella che si sblocca con il riconoscimento facciale, ogni appassionato può trovare la bici elettrica su misura. E all’elenco ora si aggiunge Superstrata Bike, la due ruote in fibra di carbonio stampata in 3D, realizzata da una startup nata in Asia e stabilitasi a San Francisco. Arriva in due versioni, con Terra, che è una bicicletta standard, e Ion, che è la versione elettrica realizzata con un telaio unibody. Il suo tratto distintivo è che si produce tramite un processo di stampa tridimensionale che permette di personalizzare la bici, proprio perché il telaio si ottiene in base alle misure del futuro proprietario. Una produzione più costosa per una bici più resistente e leggera della norma ma soprattutto unica e su misura, opzione che per gli ideatori convincerà i ciclisti semiprofessionisti ad acquistare la bicicletta.   

Superstrada Ion conta su un motore da 250 W nel mozzo della ruota posteriore per una velocità massima di 25 km/h e una batteria da 36 V con capacità da 125 Wh (e c’è pure una versione da 250 Wh) che assicura un’autonomia di circa 100 km, da visualizzare sul display integrato nel manubrio. La sua produzione parte dalle misure fornite dagli interessati, cui segue la stampa della bici che ricorda Emery One, la prima bicicletta elettrica stampata in 3D da Arevo, marchio statunitense dietro il progetto Superstrata. Con quasi 2,5 milioni di euro raccolti finora, chi desidera avere una ebike Ion deve investire 1725 euro e attendere dicembre per la spedizione.   

Fonte : Wired