Pregiudicato picchiato e ferito a colpi di pistola nella notte al Rione Don Guanella

in foto: immagine di repertorio

È stato soccorso da una pattuglia dei carabinieri, che lo ha fortuitamente incrociato nella notte, poco dopo l’aggressione. In sella al suo scooter, perdeva copiosamente sangue dalla gamba. E, alle domande dei militari, ha raccontato di essere stato aggredito una manciata di minuti prima da quattro sconosciuti, che lo avrebbero picchiato e gli avrebbero sparato. Indagini sono in corso per risalire ai responsabili, ma anche per verificare la sua versione.

Protagonista dell’accaduto è un pluripregiudicato napoletano, Fabio Covelli, 32 anni, del Rione Don Guanella, tra i quartieri di Miano e Scampia, nell’area nord di Napoli. Il giovane, intorno alle 2, era in sella al suo scooter e stava percorrendo via Don Guanella. Arrivato all’incrocio con vico Cupa Grande, la stradina che porta a via Vecchia Miano Piscinola, sarebbe stato aggredito da quattro persone, arrivate su due motocicli, che lo avrebbero circondato e costretto a fermarsi.

Il ragazzo ha detto di non conoscere i motivi di quell’aggressione, ma non ha accennato a tentativi di rapina. Lo avrebbero picchiato e, prima di scappare, gli avrebbero sparato. Un colpo solo, che lo ha raggiunto alla coscia destra. Gambizzato, come accade per le ritorsioni o gli avvertimenti.

Il 32enne è stato portato in ambulanza all’Ospedale del Mare, dove è stato medicato; i medici hanno disposto il ricovero per monitorare le sue condizioni di salute ma hanno escluso il pericolo di vita. Le indagini sono affidate alla Polizia di Stato, successivamente intervenuta in ospedale per ascoltare la versione del ragazzo e in via Cupa Grande per i rilievi del caso. L’area dove è avvenuta l’aggressione non sarebbe coperta da telecamere di videosorveglianza.

Fonte : Fanpage