Stato di emergenza: “Conte chiederà la proroga”. Ma si va verso un compromesso

Il premier Conte non ha più dubbi. Secondo TgCom24 il presidente del Consiglio sarebbe intenzionato a chiedere la proroga dello stato di emergenza al Parlamento. Il premier riferirà già nel pomeriggio al Senato “sulle ulteriori iniziative in relazione all’emergenza Covid”, mentre mercoledì alle 9.30 parlerà alla Camera dei deputati. Salvo colpi di scena, Conte chiederà di estendere lo stato di emergenza almeno fino al 31 ottobre. Ma con alcuni paletti.

Stato di emergenza, si va verso un compromesso

Non è infatti un segreto che alcuni partiti di maggioranza (Italia Viva su tutti) non vedano di buon occhio il decisionismo di Conte su questo tema. Motivo per cui, secondo LaPresse, il premier avrebbe deciso di “concedere” alcune garanzie in più al Parlamento. Una delle ipotesi sul tavolo è quella di prevedere nuove limitazioni della libertà solo in ambito territoriale, per circoscrivere dunque eventuali focolai, e non più su tutto il territorio dello Stato. Ma per ora si tratta di indiscrezioni.

Certo è che la proroga dello stato di emergenza servirà anche (e forse soprattutto) a garantire continuità all’azione del commissario straordinario Domenico Arcuri, nominato di recente anche commissario per la riapertura delle scuole “fino alla scadenza del predetto stato di emergenza”.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Il voto delle Camere è previsto per domani: se la maggioranza dovesse votare in modo compatto la proroga dovrebbe passare senza particolari patemi.    

Fonte : Today