Alanis Morissette: “se non fossi stata in terapia per tutta la vita ora non sarei qui”

In una recente intervista pubblicata dal giornale The Guardian, Alanis Morissette si è descritta come “una tossicodipendente” dichiarando che senza l’aiuto della terapia non è sicura di come avrebbe affrontato la sua vita.

Parlando delle sue dipendenze, la rocker canadese ha detto che le sue principali erano “la dipendenza dal lavoro, la dipendenza dall’amore e la dipendenza dal cibo“. La musicista ha anche rivelato di soffrire di un disturbo alimentare fin dall’infanzia.

Parlando dell’importanza della terapia nella sua vita, Alanis Morissette ha aggiunto: “Se non avessi avuto un intero team di terapisti accanto per tutta la vita, non credo che sarei ancora qui“.

Riguardo alla situazione inerente all’emergenza coronavirus, la rocker canadese ha inoltre raccontato di come sia stato difficile per lei affrontare il lockdown: “Alle 15:00 avrei potuto dire: “Wow, questo è un dono enorme, sono così grata per questa cosa.” Poi alle 15:15 del pomeriggio avrei potuto essere infuriata col mondo e alle 21:00 completamente scoraggiata“.

Alanis Morissette ha poi affermato di essere stata aiutata dall’assunzione di farmaci e di aver sofferto di depressione post-parto dopo ogni singola gravidanza (l’ultima risalente all’agosto dell’anno scorso con la nascita di Winter Mercy). Se col primo dei suoi tre figli ha sottovalutato la cosa, con l’ultimo ha voluto affrontarla pubblicamente, apparendo anche in TV ed esorcizzandola dichiarando davanti alle telecamere che “è come sentirsi ricoperti di catrame restando sott’acqua“.

Fonte : Virgin Radio