Joss Whedon compare a sorpresa al Comic-Con@Home, ma non menziona Ray Fisher

Nel corso dell’edizione casalinga straordinaria di quest’anno organizzata dal Comic-Con di San Diego, che a causa dell’emergenza sanitaria globale non si è potuta celebrare sul luogo fisico, è comparso a sorpresa Joss Whedon, nonostante la sua presenza fosse stata cancellata in seguito alle polemiche legate alle dichiarazioni di Ray Fisher.

Nel corso appunto del panel di Firefly su Comic-Con@Home, mentre stava parlando Nathan Fillion, è apparso a sorpresa il regista di The Avengers e della famigerata versione cinematografica di Justice League. Whedon, tuttavia, ha mantenuto la stessa linea delle ultime settimane, non commentando assolutamente le parole di Ray Fisher sul suo comportamento sul set con cast e troupe della pellicola poi ripudiata da tutti in favore della Snyder Cut in arrivo su HBOMax nel 2021. Come ribadito nuovamente da Fisher, probabilmente Whedon è spaventato all’idea di un commento perché potrebbe sapere di trovarsi in torto, tanto che non è arrivato a denunciare ancora l’attore di Cyborg per eventuale diffamazione.

Non voglio confrontare i due diversi film in alcun modo o forma. Ma quello che dirò riguardo alla situazione di Joss Whedon è che ovviamente, come saprete, ho fatto alcune dichiarazioni piuttosto forti nei giorni scorsi. Ecco, ognuna di quelle parole è assolutamente vera. Mi ci sono voluti due anni e mezzo per ottenere tutte le informazioni di cui avevo bisogno per essere in grado di costruire questa accusa a prova di smentita, in modo che le persone non possano negarla. Arriveremo al cuore di tutto. E se qualcosa che ho detto su quell’uomo dovesse essere falsa, lo invito con tutto il cuore a denunciarmi per diffamazione, a denunciarmi per calunnia.” Questo è quanto detto da Fisher recentemente.

Per altri approfondimenti ecco la prima scena della Snyder Cut (con Superman nel costume nero!) e uno speciale sulle migliori director’s cut mai realizzate.

Fonte : Everyeye