La Roma batte la Fiorentina 2-1, quinto posto blindato con 2 rigori di Veretout

Passa in vantaggio, non trova il colpo del ko, subisce il pareggio, centra due legni e poi trova il guizzo sempre dal dischetto. È il copione della Roma acciuffa in extremis il 2-1 contro la Fiorentina e mette al sicuro 3 punti che le consentono di blindare la quinta posizione. Un esito sofferto, anche troppo alla luce di quanto visto in campo, delle occasioni create e della sfortuna che – nella ripresa – ha negato la soddisfazione della rete a Mkhitaryan e Kolarov (entrambi sbattono sul palo, 20° legno complessivo) e a Dzeko (deviazione di Caceres su botta dal limite del bosniaco). All’Olimpico prevale il vecchio adagio del calcio “gol sbagliato, gol subito”. Legge inesorabile che punisce oltremodo la formazione di casa dopo il vantaggio segnato su rigore da Veretout: è Milenkovic a colpire di testa su angolo di Pulgar. All’ultimo assalto, l’arbitro Chiffi punirà l’uscita di Terracciano sull’ex City col penalty: l’ex Viola farà ancora centro dagli undici metri.

Serviva una vittoria per ipotecare la quinta posizione ed evitare la coda dei preliminari di Europa League. Il successo della Roma con la Fiorentina (1-1) ha alimentato il vantaggio della squadra di Fonseca sul Milan (attualmente sesto): giallorossi a quota 64, “diavolo” a 60 quando mancano due giornate al termine della stagione. Quinto posto in bilico per i capitolini, piazzamento da blindare così da scansare il surplus d’impegni dei playoff che a cavallo di un’annata anomala, dilatata nei tempi e un’altra che sarà altrettanto serrata per la necessità di arrivare a conclusione a maggio 2021 per l’Europeo in programma a giugno.

Cosa occorre alla Roma? Deve battere il Torino in trasferta per essere “senza pensieri” così da neutralizzare qualsiasi risultato del Milan a Genova contro la Sampdoria: col +4 in classifica a 1 giornata dal termine anche una vittoria sarebbe inutile per la squadra di Pioli. Con questi risultati il quinto posto sarebbe matematico. Diversamente, nell’ipotesi di un arrivo a pari punti, sono i rossoneri di Pioli a essere favoriti per effetto della classifica avulsa. Al netto della parità dei punti negli scontri diretti, la voce da tenere in considerazione è la differenza reti sempre nei confronti diretti che – in virtù del 2-1 all’Olimpico per i giallorossi e del 2-0 per i rossoneri a San Siro – è appannaggio del Milan.

Quali sono i prossimi avversari di Roma e Milan? Giallorossi in trasferta mercoledì 29 luglio a Torino (ore 21.45), rossoneri al Marassi ma in campo alle 19.30 contro la Samp. Ultima giornata: Roma sempre in trasferta e sempre a Torino ma contro la Juventus (2 agosto); Milan in casa contro il Cagliari.

Fonte : Fanpage