Paola Cortellesi: “Io tra i privilegiati che non hanno pianto i propri cari”

“Io faccio parte di quel gruppo di persone che hanno avuto il privilegio di non dover piangere i propri cari, di non dover soffrire nell’immediato per la crisi grave che c’è, l’ho vissuto insieme alla mia famiglia quindi il mio punto di vista è davvero fortunato”. A dirlo all’Adnkronos è Paola Cortellesi, che racconta il suo personale punto di vista sul lockdown dovuto alla pandemia da cui l’Italia è uscita da poco. L’attrice, ospite della terza edizione del Filming Italy Sardegna Festival, in corso al Forte Village di Santa Margherita di Pula in provincia di Cagliari, è in procinto di tornare sul set ad agosto diretta dal marito, Riccardo Milani.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

I programmi per il futuro dal cinema al piccolo schermo

Parla dei suoi prossimi progetti sia al cinema che in tv dove in autunno la vedremo vestire i panni un’ispettice di polizia. “Sarà un nuovo capitolo del gruppo di Un gatto in tangenziale – spiega l’attrice riferendosi al film – quindi sarò diretta da Riccardo Milani e affiancata da Antonio Albanese ed altri attori”. La Cortellesi sarà poi anche sul piccolo schermo da settembre, nei panni di Petra Delicado, l’ispettrice della squadra mobile uscita dalla penna della scrittrice Alicia Giménez-Bartlett, nella nuova serie tv Sky Original. “E un personaggio molto conosciuto e molto amato, ed è bello aver interpretato questa donna perché è una donna eccezionale, mi sono appassionata molto ai suoi romanzi”, rivela l’attrice romana.

Fonte : Today