Tg Roma e Lazio, le notizie del 10 luglio 2020

Attendere qualche minuto: stiamo preparando il video...

Attendere qualche minuto: stiamo preparando il video…

Ecco i titoli del Tg Lazio dell’edizione di oggi: www.dire.it

CORONAVIRUS, 23 CASI NEL LAZIO: 11 DI IMPORTAZIONE

Sono 23 i casi di Coronavirus registrati nelle ultime 24 ore nel Lazio, di questi 11 sono di importazione, 8 con link di ritorno dal Bangladesh, uno dal Nicaragua, e due di ritorno da Milano. Intanto sono oltre 2.500 i tamponi per la comunita’ del bengalese effettuati. “Solo nella giornata di ieri- ha spiegato l’assesore alla Sanita’, Alessio D’Amato- ne abbiamo effettuati oltre mille. Si tratta di un lavoro impegnativo. Un elemento importante e’ stata anche la grande collaborazione delle autorita’ religiose che ci hanno aiutato a convincere i loro connazionali a sottoporsi ai test”. Prosegue l’indagine sui movimenti del 53enne bengalese positivo al Covid fermato alla stazione Termini: l’uomo, ora ricoverato all’Umberto I e’ stato denunciato per non aver rispettato la quarantena.

SANITA’, ZINGARETTI INAUGURA NUOVO REPARTO EMATOLOGIA SANT’EUGENIO

Nuova veste per il reparto di Ematologia dell’ospedale Sant’Eugenio di Roma. A inaugurarlo il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, accompagnato dall’assessore alla Sanita’, Alessio D’Amato, e dal direttore generale della Asl Roma 2, Flori Degrassi. I lavori hanno riguardato la ristrutturazione di un’area complessiva di 975 mq per un finanziamento di circa 1,6 milioni di euro. “Oggi- ha detto Zingaretti- inauguriamo un reparto moderno, all’avanguardia, che permettera’ di aumentare la qualita’ e il comfort, dell’assistenza per i pazienti dell’ospedale”. Il nuovo reparto dispone di 11 posti letto di degenza per il trattamento di emopatie acute, linfomi ad alto grado e mielomi, oltre a 4 letti per il trapianto di cellule staminali.

LADISPOLI, OPERAZIONE ROLEX: CARABINIERI SGOMINANO BANDA SPACCIATORI

Detenzione e spaccio di droga. Con queste accuse 4 persone sono state arrestate dai Carabinieri di Civitavecchia, che hanno dato esecuzione anche a 4 obblighi di dimora nei comuni di Ladispoli, Cerveteri e Anguillara Sabazia. Le indagini partite nel novembre scorso hanno permesso di portare alla luce una fitta rete di approvvigionamento e spaccio di stupefacenti, basata su un’alleanza tra pusher locali che consentiva di calmierare il prezzo. La droga era chiamata ‘Rolex’ per via dell’eccezionale purezza. Tra gli arrestati anche un poliziotto di Civitavecchia. I provvedimenti di oggi si aggiungono ad altri 13 arresti effettuati negli scorsi mesi. Sequestrati finora cocaina, hashish e marijuana per un valore di 300mila euro.

ROMA, DUE LEONCINE NATE AL BIOPARCO DURANTE LOCKDOWN

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

La grande famiglia del Bioparco di Roma si allarga ancora. Lo scorso 29 aprile, dunque in pieno lockdown, sono nate due cucciole di leone asiatico (Panthera Leo Persica), uno degli animali a maggior rischio di estinzione del pianeta. Della straordinaria nascita in cattivita’ ha parlato oggi la sindaca Virginia Raggi insieme al presidente della Fondazione Bioparco, Francesco Petretti. Le due leoncine presentate oggi sono in salute e vengono allattate dalla mamma, ma non hanno ancora un nome: a sceglierlo saranno i bimbi romani, che potranno partecipare a un contest sui canali social dell’ex Giardino zoologico di Villa Borghese.

Fonte : Roma Today