Più vittime di Ebola: il coronavirus fa strage in Africa

Nella Repubblica Democratica del Congo 9,1 milioni di bambini – circa 1 su 5 della popolazione sotto i 18 anni- hanno bisogno di assistenza umanitaria. FOTO UNICEF

La pandemia di coronavirus ha già fatto in Africa più vittime di quante ne abbia fatte Ebola tra il 2014 e il 2016. Lo riporta l’ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità che spiega come in meno di cinque mesi il virus Sars-Cov-2 si sia portato via 11.959 vite, superando il bilancio di 11.308 vittime nella più grave epidemia di Ebola in Africa occidentale.

Il continente ha superato la soglia dei 500.000 contagi mentre più di un terzo dei Paesi in Africa ha visto raddoppiare i casi nell’ultimo mese mentre la minaccia del Covid-19 costituisce una minaccia mortale per i fragili sistemi sanitari nel continente

“Finora il continente ha evitato il disastro e se i Paesi continueranno a rafforzare le misure per la sanità pubblica, come i test, il tracciamento dei contatti e l’isolamento dei casi, potremo bloccare a un livello gestibile la diffusione del virus” spiega Matshidiso Moeti, Oms Africa.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante
Forse potrebbe interessarti

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

I dati dei Centri di controllo e prevenzione delle malattie dell’Unione Africana registra come sia il Sudafrica il Paese in cui si registrano il maggior numero di casi (215.855) e di vittime (3.502), segue l’Egitto con 77.279 contagi e 3.489 morti.

Fonte : Today