Il piccolo Totò di Nuovo cinema Paradiso: “Grazie Ennio Morricone, bella una piazza in suo nome”

Salvatore Cascio affida a Facebook il ricordo di Ennio Morricone dopo la sua morte. L’attore che prestò il volto al piccolo Totò di Nuovo cinema Paradiso scrive: “Per qualche settimana avevo disattivato Facebook, oggi rientro ma con tanta tristezza!!! Grazie maestro, Per tutto ciò che ci hai donato, sei il nostro orgoglio!!! La tua splendida musica non ci abbandonerà mai” e auspica gli si dedichi una piazza a Palermo.

Sarebbe bello!!! Ok ci si vede a Palermo in piazza Ennio Morricone” aggiunge in un post successivo, osannato dai fan del film che a gran voce sostengono la sua iniziativa. Salvatore Cascio oggi ha 40 anni e l’ultimo lavoro al quale ha partecipato è stato il documentario Protagonisti per sempre di Mimmo Verdesca del 2014, in cui per la prima volta si racconta a distanza di anni, trascorsi per di più lontani dalle scene e dal cinema che ha tanto amato, rispetto le sue esperienze di vita e di attore, durante e dopo gli anni in cui Giuseppe Tornatore gli affidò il ruolo che l’ha reso famoso in tutto il mondo.

Era il 1988 e a soli nove anni Salvatore Cascio arrivò con quel faccino ingenuo e le mani sporche di pellicola fino in America, dove Nuovo Cinema Paradiso vinse l’Oscar come miglior film straniero. Con Tornatore tornò a recitare nel 1990 in Stanno tutti bene e negli anni a seguire registi illustri come Pupi Avati continuarono a credere nel suo talento, affidandogli piccoli ruoli. Poi lo stacco definitivo intorno agli anni 2000, quando la sua vita prese un’altra piega e il suo destino lo portò lontano dal grande schermo. “Amala, come hai amato la cabina del Paradiso quando eri picciriddu” gli diceva Alfredo (Philippe Noiret) e questo monito è rimasto presente nel Totò di oggi, che ancora parla con gli occhi lucidi quando ricorda la magia del cinema.

Fonte : Fanpage