Marotta parla di Lautaro: “Troppo condizionato dalle voci di mercato”

“L’Inter non vuole vendere i calciatori più importanti”. Beppe Marotta conferma le volontà del club nerazzurro riguardo Lautaro Martinez, che da tempo è un obiettivo di mercato del Barcellona. L’amministratore delegato dell’area sport dell’Inter è stato molto critico nei confronti dell’argentino, e ha spronato pure Eriksen, mentre ha difeso Conte, subissato di critiche dopo il ko con il Bologna.

Lautaro vive una fase involutiva

Nell’intervista a Sky, Marotta ha parlato di Lautaro Martinez, che ha fallito un rigore contro il Bologna e che da tempo è molto lontano dai suoi livelli. L’argentino, secondo l’a.d. nerazzurro, vive un momento complicato della sua carriera a causa delle troppe voci di mercato:

Parliamo di un ragazzo di 23 anni che può essere un momento involutivo per tutte le voci che lo circondano. Nella prima parte di stagione, abbiamo ammirato un grande Lautaro, tanto da portare su di sé l’attenzione di diversi club. Adesso deve ritrovare la serenità che lo deve portare a togliersi delle soddisfazioni e garantire all’Inter il suo contributo.

Eriksen può dare molto di più

Al di sotto delle aspettative anche il danese Eriksen, che ha inciso molto poco. L’ex del Tottenham nelle ultime giornate è tornato a giocare nel suo ruolo, da trequartista, ma il suo rendimento non è migliorato:

Eriksen si è inserito, certamente con difficoltà a gennaio, in un settore che purtroppo sta patendo, in seguito a indisponibilità, le lacune maggiori. È un grande giocatore, sicuramente può dare molto di più.

Conte sta facendo un ottimo lavoro

Il ko con il Bologna ha fatto molto male e parecchi critici hanno messo in discussione il lavoro di Conte, che Marotta ha difeso a spada tratta, e non potrebbe essere altrimenti. Perché l’ex c.t. ha fatto un lavoro eccezionale fin qui:

Grande amarezza e delusione di non aver ottenuto i tre punti nella parte iniziale della gara. Soprattuto per gli episodi, come il rigore sbagliato. Si è molto arrabbiato e lo deve essere. Conte da oggi ha iniziato a pensare al Verona. Le sue critiche servono a far comprendere il personaggio, quello che pretende da se stesso e dai giocatori. Anche qui Conte sta facendo un ottimo lavoro. Mancano otto giornate e dovremo dare il massimo. Abbiamo subito solo quattro sconfitte che possono essere tante o poche. Possiamo tentare di vincere l’Europa League. 

Fonte : Fanpage