Marvel, Tessa Thompson rivela: “Più spazio alla diversità nella Fase 4”

L’attrice che interpreta Valchiria ha risposto alle critiche del collega Anthony Mackie anticipando che ci sarà molto più spazio alla diversità etnica e di genere

Tessa Thompson (FOTO), protagonista di “Thor: Ragnarok” e “Avengers: Endgame” nel ruolo di Valchiria, ha parlato della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel e della presunta mancanza di diversità nella crew delle varie pellicole. Ad accendere le luci su questo argomento è stato Anthony Mackie che ha accusato la casa di produzione. Dopo le parole del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige e la produttrice Victoria Alonso, ora anche Tessa Thompson ha parlato dei piani della compagnia e della volontà di dare più spazio alla diversità etnica e di genere.

L’attrice lo ha raccontato in un episodio di “Actors on Actors”, format creato da Variety. Queste le sue parole sul tema: “La verità è che questi film sono visti da tantissime persone in tutto il mondo, e se puoi rappresentare persone di colore, se puoi rappresentare persone con disabilità, se puoi rappresentare la comunità LGBTQIA dentro questi film diventa un impegno importante. Penso sia davvero importante per tutti, specialmente per i più giovani, essere in grado di andare a vedere questi film e di vedere riflesse proiezioni di sé stessi. Perciò sono davvero entusiasta all’idea di continuare ad oltrepassare questo limite e di poterlo fare con Valchiria. Perché ci sono così tanti personaggi queer molto interessanti nei fumetti, e dovrebbero avere anche loro un posto sullo schermo”.

Le critiche di Anthony Mackie alla Marvel

Tessa Thompson ha risposto così alle parole di Anthony Mackie, protagonista della serie tv “The Falcon and the Winter Soldier”, che aveva criticato i Marvel Studios per come avevano affrontato l’argomento diversità. “Mi ha davvero infastidito il fatto di aver recitato in sette film Marvel in cui ogni produttore, ogni regista, ogni stuntman, ogni costumista, ogni singola persona era bianca”, ha raccontato l’attore. Ha poi sottolineato come ci sia la necessità di maggiore diversità nei film Marvel e Disney sottolineando come per “Black Panther” tutto il cast e gran parte della crew fossero composti solo da persone nere. “Abbiamo avuto un solo produttore nero: Nate Moore. Ha prodotto Black Panther. Black Panther ha avuto un regista nero, un produttore nero, un costumista nero, un coordinatore di stuntman nero e penso che questa sia la cosa più razzista di tutte. Perché, se assumi persone nere solo in film sui neri, allora è come se stessi dicendo che non sono bravi abbastanza quando c’è un cast principalmente composto da bianchi”. Il suggerimento di Anthony Mackie è quello di assumere semplicemente la miglior persona per il lavoro da svolgere, senza fare distinzioni a seconda del contesto.

Anthony Mackie e Tessa Thompson nella Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel

La Fase 4 del MCU inizierà con la serie tv “The Falcon and the Winter Soldier” con protagonista Anthony Mackie insieme a Sebastian Stan. Composta da sei episodi, era inizialmente prevista per agosto ma l’avvento del Coronavirus (GLI AGGIORNAMENTI – LO SPECIALE – I NUMERI ITALIANI: GRAFICHE) ha spostato l’uscita per autunno 2020. Tra le pellicole previste nella Fase 4 del MCU anche “Thor: Love and Thunder”, scritto e diretto da Taika Waititi e che dovrebbe uscire per l’11 febbraio 2022. Anche in questo film ci sarà Tessa Thompson così come ovviamente Chris Hemsworth nei panni di Thor e Natalie Portman in quelli di Jane Foster.

Fonte : Sky Tg24