Black Widow celebrerà la vita di Natasha Romanoff, non sarà il suo funerale

In 12 anni di MCU o abbiamo conosciuto ogni genere di eroe, ma se ce n’è uno che ha mantenuto un alone di mistero intorno al suo passato è la Vedova Nera di Scarlett Johansson. Proprio quest’ultima tornerà presto sul grande schermo ed è la regista di Black Widow Cate Shortland a svelare un importante considerazione dell’attrice sul suo personaggio.

In Avengers: Endgame abbiamo visto Natasha Romanoff sacrificare la sua stessa vista per ottenere la gemma dell’anima e salvare l’intero universo: in molti speravo di rivederla a missione compiuta, dopo lo schiocco di Tony, ma purtroppo le speranze sono state disattese.

Per chiudere, e in un certo senso ricominciare, la storia della Vedova la Marvel le ha dedicato uno stand-alone movie, cui la Johansson ha partecipato con entusiasmo ponendo però una specifica condizione:

“In Endgame i fan erano dispiaciuti che Natasha non avesse avuto un funerale, mentre Scarlett mi confidò che non ne avrebbe mai voluto uno. È una donna riservata e in fondo nessuno la conosce davvero a fondo. Quello che abbiamo fatto in questo film è stato darle una conclusione che tamponasse il dolore piuttosto che una commemorazione della sua vita. Penso che sia più appropriato per lei.”

La pellicola sarà quindi una celebrazione della vita della spia russa, che chiuderà finalmente in cerchio svelando nuovi dettagli ancora sconosciuti del suo passato e chissà che in Black Widow la Romanoff non ceda il testimone ad una nuova generazione di guerriere? Molti tasselli della trama mancano ancora all’appello e i fan sperano che un nuovo trailer di Black Widow arrivi presto con nuove, preziose informazioni.

Fonte : Everyeye