Sophia Loren piange la morte di Ennio Morricone: “Se ne vanno i grandi, restiamo sempre più soli”

È una Sophia Loren profondamente addolorata quella raggiunta dal Corriere dopo la morte di Ennio Morricone, scomparso a 91 anni per le conseguenze di una caduta. Un lutto doloroso che ha colpito da vicino la diva italiana. Non avevano mai avuto l’occasione di lavorare insieme ma la Loren ne ricorda le musiche straordinarie, quelle colonne sonore che hanno accompagnato i più bei film del cinema italiano. “Sono ancora sottosopra. Le assicuro che questa mattina ho passato momenti bruttissimi e subito ho preso a guardare spezzoni di tutti i suoi film, non so quanti ne ho visti, a cominciare da quelli diretti da Leone di cui era l’anima” dice l’attrice che ammette di avere trascorso l’intera mattinata in uno stato di profondo sconforto nella sua casa di Ginevra “Era un uomo pieno di calore, con un’anima davvero grande grande. Ed è andato via”.

Il rammarico di Sophia Loren che non aveva mai lavorato con Morricone

Purtroppo non abbiamo mai lavorato insieme ed è un grosso dispiacere, ma cosa vuole, il nostro lavoro è così, che vò fa?” dichiara la diva, rammaricata per quell’occasione di incontro professionale sprecata. Morricone lo conobbe durante un gala negli Stati Uniti: “Ci siamo visti nel corso di un gala in America, una di quelle serate ufficiali che raggruppano molte celebrità del cinema, ed è stato un piacere potergli parlare di persona perché avevo la fortuna di averlo seduto accanto. Un uomo adorabile, sensibile, meraviglioso, anche bello e nel suo insieme molto affascinante. Una grave perdita. Purtroppo restiamo sempre più soli, i grandi poco alla volta se ne vanno, ma è la legge della vita”.

Il ricordo della diva italiana

Sophia Loren ricorda le straordinarie caratteristiche che hanno reso Ennio Morricone uno tra gli artisti più apprezzati nel mondo. “Dagli americani? Ma scherza? Era apprezzato da tutto il mondo, se ne sono accorti tutti subito, perché aveva un’anima meravigliosa che ne faceva un uomo straordinario”, aggiunge sconcertata quando le chiedono se fosse conosciuto in America. Poi conclude con un ricordo amaro:

Ogni volta che sento un suo tema, un suo leit motiv, mi viene immediatamente in mente il film cui appartiene, è un immediato ritorno tra immagine e musica. La vita è bella ma quando succedono queste cose qui fa molto male a me ma anche al mondo intero. Per la musica era una persona enorme con un’anima grande, lo dico io che faccio parte di una famiglia di musicisti. Ed è andato via.

Fonte : Fanpage