Altopiano del Tibet, uno studio rivela la sua formazione

I ricercatori dell’Accademia cinese delle Scienze hanno individuato un primo strato sedimentario sabbioso. Uno spostamento tettonico ha poi innalzato l’area

La regione sud-orientale dell’altopiano del Qinghai-Tibet avrebbe avuto origine da una zona desertica. La sua altezza e la comparsa di una rigogliosa foresta sono una conseguenza di uno spostamento tettonico avvenuto 44 milioni di anni fa. Lo hanno scoperto alcuni ricercatori cinesi, i quali sostengono che questa area fosse in precedenza un deserto e fin da subito oggetto di grandi cambiamenti climatici e di vegetazione.

La scoperta in due diversi strati sedimentari

Trovati 28 gruppi di virus sconosciuti nei ghiacci del Tibet

Lo studio sull’altopiano del Tibet è stato elaborato dall’Institute of Tibetan Plateau Research dell’Accademia cinese delle Scienze ed è stato pubblicato sulla rivista Earth & Planetary Science Letters. Grazie alle spedizioni condotte in un bacino situato nel sud-est dell’altopiano, i ricercatori hanno scoperto due diversi strati sedimentari. Uno, inferiore, principalmente costituito da sabbia e depositi fluviali che si è formato in un clima arido. La precedente conformazione di deserto deriverebbe proprio da questo. Il secondo, superiore, fatto di depositi lacustri generati in un ambiente umido, che ha poi dato origine alla folta vegetazione.

Aumenta l’altitudine e si raffredda il clima

Secondo l’articolo, diffuso anche da Xinhua l’altitudine dell’area è aumentata rapidamente da 700 a 3.800 metri sul livello del mare a causa del processo di subduzione in direzione nord del subcontinente indiano, comportando una serie di variazioni climatiche e nella vegetazione locale. Come conferma Ding Lin, principale autore della ricerca, “un tempo la regione sud-orientale dell’altopiano del Qinghai-Tibet era occupata da un deserto caldo, asciutto e posto a bassa quota, dove cresceva una vegetazione subtropicale”. Solo “a causa della spinta verso nord del subcontinente indiano, il terreno cominciò a sollevarsi e i monsoni interessarono l’area con le loro precipitazioni, rendendo il clima più umido e più fresco”. Conosciuto anche semplicemente come l’altopiano del Tibet, è situato nell’Asia orientale e copre la maggior parte della regione e della provincia di Qinghai in Cina. Ma anche parte del Ladakh, nel Kashmir indiano.

Fonte : Sky Tg24