A Reggio Calabria stop alle antenne 5G, il sindaco Falcomatà: “Salute cittadini al primo posto”

Niente antenne per il 5G a Reggio Calabria. A deciderlo e comunicarlo attraverso un post su Facebook è il sindaco della città calabrese, Giuseppe Falcomatà, che annuncia di aver firmato un’ordinanza. Con la quale, spiega, “sospendo l’installazione delle antenne 5G in città”. Una scelta presa dal primo cittadino calabrese “per tutelare la salute di tutti noi. Ad oggi non esistono certezze rispetto agli effetti che questa nuova tecnologia ha sulle persone”. I dubbi di Falcomatà, quindi, riguardano gli effetti del 5G di cui si discute, senza per il momento prove specifichegli effetti del 5G di cui si discute, senza per il momento prove specifiche, soprattutto in questi ultimi mesi.

Falcomatà si rivolge ai suoi cittadini e prosegue: “Sapete bene che nelle scorse settimane l’amministrazione comunale ha avviato degli incontri con l’Università Mediterranea e con l’Ordine dei medici. Questi incontri continueranno nei prossimi giorni e saranno estesi anche alle associazioni e i comitati con cui ho già avuto modo di confrontarmi”. Il sindaco di Reggio Calabria spiega di essere comunque pronto a cambiare idea e fare retromarcia, ma solamente nel caso in cui siano gli studi scientifici a dimostrare che non ci possano essere conseguenze sulla salute delle persone.

Per questo Falcomatà aggiunge ancora: “Naturalmente se gli studi scientifici dovessero sciogliere ogni dubbio, accoglieremo consapevolmente questa nuova tecnologia, ma intanto, nell’incertezza, per quanto mi riguarda, la salute dei miei concittadini va messa sempre al primo posto”. Il sindaco di Reggio Calabria non è il primo a firmare un’ordinanza del genere: era già avvenuto negli scorsi mesi a Grosseto. Ma sul tema potrebbe intervenire anche il governo, tanto che si parla di una norma per stoppare il fronte anti-5G inserita nel decreto Semplificazioni.

Fonte : Fanpage