Ennio Morricone, il necrologio del compositore:”Vado via senza disturbare”

Poche ore fa è stata annunciata la scomparsa di Ennio Morricone e i messaggi commossi e gli omaggi provenienti da tutto il mondo hanno iniziato subito a circolare sul web. Ora l’avvocato di famiglia, Giorgio Assumma, ha reso noto ai cronisti del Campus Biomedico dove si è spento il Maestro, il necrologio scritto dallo stesso Morricone.

“Io Ennio Morricone sono morto. Lo annuncio così, a tutti gli amici che mi sono stati vicini ed anche a quelli un po’ lontani, che saluto con grande affetto. Impossibile nominarli tutti. Ma un ricordo particolare è per Peppuccio e Roberta, amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della nostra vita. C’è solo una ragione che mi spinge a salutare tutti così e ad avere un funerale in forma privata: non voglio disturbare. Saluto con tanto effetto Ines, Laura, Sara, Enzo e Norbert, per aver condiviso con me e la mia famiglia gran parte della mia vita. Voglio ricordare con amore le mie sorelle Adriana, Maria e Franca e i loro cari e far sapere loro quanto gli ho voluto bene. Un saluto pieno intenso e profondo ai miei figli, Marco, Alessandra, Andrea e Giovanni, mia nuora Monica, e ai miei nipoti Francesca, Valentina, Francesco e Luca”. Poi il saluto più commovente alla moglie Maria:“A Lei rinnovo l’amore straordinario che ci ha tenuto insieme e che mi dispiace abbandonare. A Lei il più doloroso addio”.

Al momento la camera ardente posta al piano -2 del Campus Biomedico è completamente off limits. A nessuno è concesso di avvicinarsi, anche per via delle limitazioni legate al COVID-19. Un silenzio rispettoso che accompagna l’addio al Maestro Ennio Morricone.
Un addio raccolto, un saluto in forma privata nonostante il grande amore a lui indirizzato in queste ore da tutto il mondo.
Ennio Morricone vinse il premio Oscar 2016 grazie al suo lavoro per The Hateful Eight di Quentin Tarantino.

Fonte : Everyeye