Anguillara, 43enne muore sulla spiaggia del lago di Bracciano: forse era ubriaco

in foto: Eliambulanza – foto di repertorio

Un uomo è morto annegato oggi, domenica 5 luglio, nel lago di Bracciano ad Anguillara Sabazia. Un 43enne senza fissa dimora, stando a quanto riporta il Messaggero, si trovava in riva al lago quando, improvvisamente, è crollato a terra, è finito con il volto dell’acqua ed è morto. Probabilmente era ubriaco, ma le indagini sono ancora in corso per ricostruire nei dettagli quanto accaduto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, l’ambulanza, i carabinieri e gli agenti della polizia locale, che si stanno occupando delle indagini. Secondo le prime ricostruzioni l’uomo avrebbe accusato un malore improvviso e non è stato possibile salvarlo nonostante i tentativi dei soccorritori. Il fatto è accaduto sulla spiaggia tra decine di bagnanti che, spaventati, hanno assistito a tutta la scena e ai successivi sforzi dei medici.

Malore improvviso in riva al lago, non si è trattato di un annegamento

L’uomo deceduto dovrebbe essere di nazionalità romena. Quando l’eliambulanza è riuscita ad atterrare, il senzatetto era già morto. Inutili, quindi, sono stati tutti i tentativi di rianimarlo. Inizialmente si è parlato di un annegamento, notizia poi smentita dalle forze dell’ordine. Non è ufficiale, ma è probabile che sulla salma dell’uomo venga effettuata l’autopsia per stabilire le cause esatte del decesso. L’ipotesi del malore improvviso, comunque, è quella più probabile e, anzi, non sembrano esserci molti dubbi sulla dinamica.

Fonte : Fanpage