Star Wars, il ritorno di Palpatine è stato pensato prima de Gli Ultimi Jedi: ecco la prova

Molti fan hanno associato alcune scelte conservative di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, come il ritorno di Palpatine nel ruolo di antagonista principale, alla volontà di Disney di rimediare alle critiche ricevute da Gli Ultimi Jedi, ma a quanto pare la presenza del villain era stata pensata ancora prima dell’uscita di Episodio VIII nelle sale.

Qualche settimana fa, l’artista Kevin Jenkins ha diffuso in rete uno dei primi concept dedicati all’Imperatore, il quale appare attaccato ad un macchinario molto simile a quello visto nella versione finale di Episodio IX. “Durante le primissime fasi della produzione, stavo sviluppando i miei design per il ritorno di Palpatine – ha scritto su Twitter – A causa delle segretezza, ero chiuso nel mio oscuro ufficio e uscivo una volta a settimana per parlare dei design con JJ. Questo sketch a matita proviene dal mio primo lotto.”

Ora è arrivato un chiarimento da parte di Phil Szostak, creative art manager di Lucasfilm, che ha confermato quanto detto in precedenza: “Questo sketch di Palpatine è datato 1 novembre 2017, ma i primi pezzi dedicati a Palpatine sono datati 11 ottobre 2017. Se avete letto Art of The Rise of Skywalker, sapete che si tratta di qualche giorno dopo che il dipartimento artistico ha iniziato a lavorare al film.”

Riuscita o meno, dunque, la presenza dell’antagonista della trilogia originale è dunque da attribuire allo stesso J.J. Abrams piuttosto che ad una richiesta tardiva di Kathleen Kennedy o della Casa di Topolino. Viene perciò da chiedersi come mai nella sceneggiatura non sia stata inserita una spiegazione più accurata del suo ritorno, visto che i piani erano chiari fin dall’inizio. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

A proposito del film, vi rimandiamo ad un interessante retroscena su Adam Driver e il passato di Kylo Ren in L’Ascesa di Skywalker.

Fonte : Everyeye