Cerebellum One, il casco da bici con il cervelletto

Il casco da bici “con il cervelletto”? Se l’è inventato Briko e si chiama Cerebellum One. Si tratta del primo casco dotato di intelligenza artificiale e pieno di funzionalità innovative. Dallo specchietto retrovisore visibile real time sullo schermo dello smartphone al radar che avvisa il ciclista del sopraggiungere di un veicolo alle spalle. Dall’invio di alert e registrazione in cloud in caso di incidente alla luce di posizione e frenata fino all’avviso di disidratazione. Il tutto mentre è possibile videoregistrare in alta definizione il proprio giro in bici. 

Un concentrato di tecnologia

Sotto la calotta del casco sono presenti un microprocessore intelligente che integra un radar, due videocamere, un multisensore GPS e un giroscopio. Il tutto collegabile al proprio smartphone grazie a un’app disponibile per iOS e Android. “L’idea – spiega Lorenzo Boglione, vice president sales del Gruppo BasicNet – è che il casco per la prima volta non sia un semplice guscio protettivo ma che sia attivo e sia in grado di trasformare la sicurezza da passiva a attiva”

Sette funzioni in un casco

Sette funzionalità rendono il casco davvero unico: specchietto retrovisore, radar anti-investimento, crash alert via sms, scatola nera, luce di posizione a led, telecamere per foto e video in Full HD e avviso di disidratazione. Un casco, dunque, in grado di “alzare l’asticella” in fatto di sicurezza e controllo di ciò che avviene intorno a chi lo indossa, sia durante le uscite in montagna sia nella mobilità caotica della città. 

SmartHalo 2, l’accessorio che rende l...

SmartHalo 2, l’accessorio che rende l...

Fonte : Sky Tg24